La Squadra

TORNA IL CAMPIONATO, all'Olimpico arriva la Fiorentina di Montella

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-08-2014 - Ore 12:00

|
TORNA IL CAMPIONATO, all'Olimpico arriva la Fiorentina di Montella

L’estate sta finendo e ricomincia la serie A. La prima giornata vede la seconda Roma di Rudi Garcia affrontare la Fiorentina di Vincenzo Montella. I giallorossi hanno sempre vinto da quando l’aeroplanino siede sulla panchina viola ma quest’anno la Fiorentina darà battaglia e l’attacco mette paura. Diverse le assenze e gli squalificati, per cui la formazione ospite sarà in dubbio sino al fischio d’inizio. L’ultima vittoria della squadra dei Della Valle risale al 25 aprile 2012, quando sulla panchina viola sedeva Vincenzo Guerini, attuale club manager dei gigliati e che aveva sostituito l’esonerato Delio Rossi. In quell’occasione, la Fiorentina vinse per 2-1 con reti di Jovetic e Lazzari mentre per la Roma Totti segnò il gol del momentaneo pareggio. L’ultima volta in cui le 2 formazioni non riuscirono a superarsi in casa giallorossa fu il 27 novembre 2005, quando al gol di Tommasi al 2’, gli uomini allenati all’epoca da Cesare Prandelli risposero con la rete su calcio di rigore di Luca Toni. La Roma, invece, si è imposta negli ultimi 2 campionati sia con Zdenek Zeman in panchina sia con Rudi Garcia lo scorso anno. Due stagioni fa, la Roma vinse per 4-2 forse nella più bella partita che il calcio italiano abbia visto in quell’annata: gol, continui ribaltamenti di campo, occasioni da rete in quantità industriale, sembrava di assistere ad una gara di alta classifica del campionato inglese. I marcatori di quella partita furono: Castan, 2 volte Totti ed Osvaldo per la Roma, mentre per i viola Roncaglia, che trovò il momentaneo 1-1 ed El Hamdaoui nei minuti di recupero per rendere meno amara la sconfitta. Lo scorso anno, il match fu meno bello da un punto di vista estetico ma la massima espressione del tatticismo sia del tecnico francese che di quello fiorentino. Il risultato fu di 2-1 premiò i giallorossi ma solo grazie all’opportunismo di Mattia Destro ed ad un paio di parate di grandissimo spessore dell’estremo difensore romanista, Morgan De Sanctis. La Roma passò in vantaggio grazie ad un gol di Maicon, che realizzò da 2 passi dalla riga di porta, pareggio di Vargas una decina di minuti più tardi e, come detto, gol-vittoria dell’ex centravanti del Siena, tornato in campo dopo uno stop di 6 mesi. La prima giornata della stagione 2014-15 vedrà sia i giallorossi che i viola privi di parecchi elementi. La Roma dovrà fare a meno di Maicon, Castan e Strootman: il primo in ritardo di preparazione dovuto al mondiale brasiliano, il secondo per una ricaduta e quindi starà fuori per non anticipare i tempi di recupero ed infine l’olandese che ne avrà almeno sino a fine ottobre. La probabile formazione dovrebbe esser quella con De Sanctis in porta, Torosidis a destra e Cole in vantaggio su Emanuelson per la corsia di sinistra e con Astori l’unico centrale sicuro del posto, mentre il rebus è il suo compagno di reparto. Il candidato principale a ricoprire questo ruolo pare essere il nuovo arrivato Manolas che nella conferenza stampa di presentazione si è detto pronto ad esordire al 120%. A centrocampo, De Rossi Pjanic e Nainggolan.

 Davanti, la Roma ha grande abbondanza ma il trio formato da Iturbe, Totti e Gervinho sembra esser quello che maggiormente intriga il tecnico romanista. La Fiorentina, invece, sarà priva degli squalificati Cuadrado e Roncaglia, più gli infortunati Pepito Rossi, il neoacquisto Marko Marin. Pizarro, in dubbio fino all'ultimo, sarà della gara. In porta, Montella dovrebbe scegliere Neto e non il rumeno Tatarusanu, la difesa dovrebbe esser a 4 e composta Tomovic, Rodriguez, Savic e Pasqual, mentre a centrocampo accanto ai sicuri titolari Aquilani e Borja Valero, Pizarro. In avanti, l’unica punta sarà Gomez, già autore di una doppietta contro la Roma quando indossava la maglia del Bayern Monaco ed alle sue spalle ci sarà Ilicic ed uno tra Babacar e la rivelazione della scorsa edizione della serie B, Federico Bernardeschi. La Fiorentina punta ad entrare nelle prime 3 posizioni e solo gli infortuni di Rossi e Gomez non hanno permesso alla Fiorentina di entrarci già la passata stagione. Pradè ed il suo entourage hanno messo a segno 5 colpi, che nel corso della stagione potranno aiutare la Fiorentina, tra questi Marko Marin è quello più importante: l’ex Chelsea è in cerca di riscatto e ha voglia di tornare a vincere l’Europa League come fece 2 anni fa coi Blues. Gli altri 4 giocatori acquistati dalla Fiorentina sono: Octavio e Brillante, 2 centrocampisti che hanno voglia di farsi conoscere in Italia ed in Europa, più il portiere Tatarusanu, che cercherà di strappare la maglia da titolare a Neto ed infine Basanta, difensore argentino bravo sia come esterno sinistro che come centrale. La Roma punta al titolo ma attenzione alla Fiorentina, squadra molto sottovalutata che però potrebbe esser la vera outsider di questo torneo.

Fonte: Massimo De Caridi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom