La Squadra

TOTTI: "Ora calcio più fisico prima mi divertivo di più. Garcia? Importantissimo per lo spogliatoio"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-08-2014 - Ore 10:17

|
TOTTI:

Parla il capitano Francesco Totti per l’inizio della nuova esperienza Media in casa giallorossa. Queste le sue dichiarazioni:

Cosa è cambiato nel calcio negli ultimi 23 anni?
E’ cambiato che purtroppo sto invecchiando. Il calcio è la mia passione, il mio divertimento. E’ tutto. Sono contento di quello che ho fatto. Purtroppo prima ci si divertiva di più, adesso è differente.

E’ cambiato il modo di giocare e di stare in campo?
Adesso è più fisico, meno tecnico. Sono cambiate tantissime cose purtroppo. Prima mi divertivo di più.

Nella Roma cosa è cambiato?
Presidente, allenatori, giocatori. Ho visto passare di tutto: si potrebbe scrivere un libro.

Magari lo scriverai.
può darsi

Sensazioni per la stagione?
Positive. Cercheremo di fare una stagione come quella dell’anno scorso. Sappiamo che non è semplice ma cercheremo di fare cose belle e positive.

Da fuori sembra che hai più voglia adesso…
La voglia c’è sempre, sennò non starei qua. Ho voglia di giocare, divertirmi. Quando mi passerà sarò il primo a mettermi da parte.

Un consiglio a chi comincia?
Di ripetere quello che ho fatto in 23 anni…

Una Roma giovane. Impressione sui ragazzi?
Impressioni buone ma quando si è giovani bisogna rimanere con i piedi per terra per crescere con serenità e tranquillità. Dipende anche dal loro atteggiamento. Il calcio è cambiato, prima stavi più sull’attenti: ora ci si prende più spazio.

Il mister?
Bella persona, fa spogliatoio. Tiene tutti allo stesso livello. E’ una persona che ha voglia di fare bene e spero di riuscirci insieme.

Tatticamente ha portato cose importanti.
E’ stato bravo a ribaltare una situazione complicata, molto difficile. Venivamo da due anni bruttissimi: è riuscito subito a capire l’ambiente e a mettere in campo una squadra che ha fatto bene.

Ancora il tuo desiderio più grande girare tranquillo per il centro?
Ormai mi sono abituato. Roma è una piazza particolare, essendo cresciuto qui mi vedono da un altro punto di vista.

A cosa saresti disposto a rinunciare per lo Scudetto?
Dipende da quello a cui devo rinunciare… Rinuncio… Lo devo dire?!… Al gelato per un anno… E’ difficile. Poi dipende da come va l’anno

Fonte: ROMA RADIO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom