La Squadra

VISTI DALLA CURVA, Parma-Roma 1-3

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-09-2013 - Ore 18:00

|
VISTI DALLA CURVA, Parma-Roma 1-3

Quanto ti mancava la sensazione dell'attesa della partita. La sosta ti ha tenuto lontano dalla Tua Passione, ma questo non vuol dire che non ci hai pensato, che non hai sognato. Questo fine settimana lungo termina proprio con i Tuoi Colori in campo e per l'ennesima volta non tutti quelli che li portano nel Cuore potranno essere al seguito. Ricordi con piacere la città emiliana dove la Tua CIttà porterà il Suo Nome.
Si è tornati spesso vittoriosi contro i gialloblu e speri che anche stasera sia così. Non ti dispiacerebbe affatto essere in testa alla classifica stasera. E' inizio campionato si, ma conta, conta eccome. Speri sia da stimolo, meriti almeno qualche piccola soddisfazione dopo tante delusioni negli ultimi tempi. Anche oggi puoi solo immaginare di essere li. L'ingresso in città, i suoi palazzi per poi sbucare davanti al settore ospiti del "Tardini".
Immagini i Tuoi Colori al collo mentre urli il nome della Tua Città cercando di farti sentire dai tuoi avversari. Tornando a casa dal lavoro la tensione già sale e arrivato sei ormai pronto. Quando le squadre scendono in campo è arrivato il momento di soffrire, attendere, ripartire e speri gioire. L'inizio sembra lento e lo segui sperando ti porti a qualcosa con il passare dei minuti. Un acuto, una imbucata ti porta nell'area gialloblu ma la palla scuote la rete dall'esterno.
Qualche tiro da fuori ti lascia un brivido lungo la schiena. Adesso la partita si fa dura. Un cross nella Tua area, il difensore in ritardo, una testa avversaria la spizza e il pallone finisce dietro il portiere. Ora imprechi, ti arrabbi. Ora sei sotto 1-0. Ma ci credi. Il primo tempo finisce e il quarto d'ora seguente lo impieghi per chiarirti le idee. Ce la puoi fare, ce la devi fare. Sei carico e spesi lo sia anche chi indossa la Tua Maglia e quando si riparte capisci subito che sarà tutto diverso ora. Contrasto sulla trequarti, passaggio in avanti dentro l'area emiliana.
Il tiro è forte e scarica anche la Tua rabbia, che si trasforma in gioia quando vedi il portiere immobile con il pallone dietro di se. 1-1. Ora andiamo a prenderci i tre punti. Qualche sussulto, segui il gioco quasi ipnotizzato, cerchi di capire quando potresti colpire. Poi d'un tratto il lancio a scavalcare la difesa e lo stop in area parmense. Sul filo del fuorigioco si fermano tutti così come il Tuo respiro. C'è solo il portiere davanti. La finta, lui va da una parte, il pallone dall'altra e tutto il fiato trattenuto diventa un urlo di gioia. Ora sei in vantaggio. 2-1. Ma sai che non bisogna fermarsi ora, bisogna mettersi al sicuro. La reazione avversaria ti mette in ansia e il cronometro sembra non scorrere mai. Un secondo pare un minuto, un minuto sembrano dieci.
Poi il lancio nella metà campo avversaria. Pensi sia meglio tenerla li ma vedi la corsa diretta verso l'area. Il dribling, il fallo. E' rigore. Non ti muovi, vanno tirati prima. La palla sul dischetto, il fischio secco. La botta è centrale quasi a bucare la rete e le speranze gialloblu. 3-1 e adesso tutti a casa. Adesso attendi la fine, il fischio che ti porti al primo posto dopo tanto tempo e quando arriva sei soddisfatto e pronto per la prossima battaglia. E che battaglia. Tornerai finalmente al Tuo posto domenica prossima, per ripartire più forti di prima da dove ci si era fermati.
Quando un pezzo della Tua Città ritornerà saprà che da domani si penserà solo a questo. Si ricomincerà a sognare, ad attendere, a pensare. Sarà di nuovo Derby, ma da domani perchè stasera penserai al Tuo primo posto che anche se "compagnia", anche se a inizio campionato, anche se non hai ancora affrontato i più forti, anche se forse conta poco, non per Te, perchè sempre il primo posto rimane.

Fonte: Alessandro Capone - InsideRoma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom