La Squadra

Visti dalla Curva. Roma-Milan 2-0

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 00-00-0000 - Ore 00:00

|
Visti dalla Curva. Roma-Milan 2-0

Quanto è bella la Tua Città. Ogni volta che la attraversi ti accompagna verso la metà. Oggi non fa eccezione e le luci sembrano indicarti la strada. Ti guardi intorno, la ammiri. Pochi giorni fa hai festeggiato il Suo Compleanno. Il compleanno di ogni strada e di ogni angolo, di ogni quartiere e di ogni ponte, di ogni abitante e quindi anche un po il Tuo. 21 Aprile 753 a.c. nasce la Città che dominò il mondo e che sotto un certo punto di vista ancora ancora domina con la Sua bellezza e lucentezza. Bellezza e lucentezza stasera riflesse nella Squadra che ne porta Nome, Colori e Tradizioni. Ti avvicini allo Stadio con la convinzione di chi non può e non si deve arrendere, fino alla fine. Continuare a non svegliarti da questo sogno che appare impossibile, ma se non fosse così che sogno sarebbe. È proprio per questo che se alla fine svegliandoti capirai che è divenuto realtà sarà ancora più bello. Per proseguire, però, devi superare i rossoneri di Milano. Sali le scale e ti metti al Tuo posto. Guardi in basso, e li, davanti a tutti, l'immagine di Antonio De Falchi di da quella carica in più. Poi tutto intorno si colora dei colori della Città e poi via COR CORE ACCESO DA 'NA PASSIONE, UNDICI ATLETI ROMA CHIAMÒ. E con gli undici atleti sul campo Roma comincia a spingere verso la vittoria. DAL 1927 PORTIAMO IN GIRO PER IL MONDO IL VANTO DI ESSERE ROMA così come stasera. Le bandiere sventolano fiere, le braccia sono tese al cielo. Tutti concentrati verso il traguardo. Le voci sono forti  ma il muro milanista non sembra cadere. Poi parte un'azione. Vedi gli avversari saltati come birilli mentre la porta del Milan si avvicina. Sei davanti al portiere quando il coro si blocca. Poi il tiro e le braccia che si alzano. Le bandiere barcollano e sei qualche fila più in basso. I volti felici di chi ti sta intorno, gli abbracci e le grida di gioia. Il boato è santo forte. Poi ti rigiri e guardi il tabelloni. Si, sei in vantaggio. 1-0. Finisce il primo tempo e le voci sono ancora alte. I giocatori negli spogliatoi e Tu IN CURVA SUD AD ASPETTAR... Poi il secondo tempo e le maglie, oggi bianche, dei rossoneri non ti fanno paura così come i tifosi avversari dall'altra parte sovrastati dalla passione giallo ocra e rosso pompeiano. FORZA ROMA FACCI UN GOL pensano e gridano tutti i presenti. E si continua, senza sosta, senza pensarci, solamente cuore e sostegno. Ad un tratto la sponda è quella giusta e il passaggio preciso. Nel tiro successivo c'è anche la voglia di chi rimane con il fiato sospeso. Il portiere avversario la prende in qualche modo ma il pallone rimane lì, a così poco dalla linea. L'attimo che segue è lunghissimo finché non vedi che il piede che ci arriva è quello giusto. Tutto si intorno si riaccende e il fumo sale come l'entusiasmo intorno al campo. Sei di nuovo sommerso dagli abbracci e riguardi il tabellone. Si, hai raddoppiato. 2-0. E adesso non ti curi più di nulla, pensi solo a dare il massimo per portare a casa altri tre punti. Il Milan non fa paura e il fischio finale ti riavvicina alla vetta. Per stasera continui a sognare. E GRAZIE ROMA ti accompagna verso l'ennesima festa. QUANTO SEI BELLA ROMA stasera come sempre. Ora le Sue strade ti riaccompagneranno a casa dove togliendoti la Tua Sciarpa dal collo e appoggiandola non vedrai l'ora che arrivi il momento di indossarla di nuovo perché DI LOTTARE NON SARAI MAI STANCO perché comunque vada sarai sempre lì CON LE BRACCIA IN SU... SEGUENDO LA TUA FEDE insieme a chi ancora crede alla passione per questi Colori che sono molto, molto di più di un semplice gioco perché queste emozioni e questi sentimenti non saranno mai un gioco.

 

Fonte: Alessandro Capone

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom