La Squadra

VISTI DALLA CURVA Roma Udinese 3 a 2

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-03-2014 - Ore 18:24

|
VISTI DALLA CURVA Roma Udinese 3 a 2

Oggi è una giornata di campionato diversa e aspettata. Non tanto perché è lunedì e questi calendari decisi dai soldi delle televisioni non sono più una sorpresa, ma perché, finalmente, dopo il periodo di assenza forzata puoi tornare ad occupare il Tuo Posto in quello spazio in cui la Tua Città esprime la Sua Passione per la Sua Squadra. Quanto ti è mancata la Curva. Quei cancelli chiusi sono stati un insulto al pensiero e un colpo al cuore. Dopo questo tempo, sembrato una eternità, oggi puoi uscire dal lavoro, sederti in macchina e vedere la Tua Sciarpa di nuovo pronta ad accompagnarti verso i Tuoi ennesimi 90 minuti più recupero. Ti incammini pensando che oggi la voce della Città potrà tornare ad essere determinante. Muro Torto, Piazzale Flaminio, lungotevere. E la Storia che come sempre ti accoglie verso il presente caotico per poi proiettarti verso il futuro, verso la nuova battaglia, verso la vittoria a tutti i costi, verso i tre punti che danno lustro al vanto e alla gioia di poter sostenere questi Colori. Lo Stadio sullo sfondo, il ponte davanti a Te. E poi quei cancelli... finalmente per oggi aperti e pronti ad accogliere tutto quello che qualcuno a voluto tener fuori per due lunghissimi turni casalinghi senza pensare al valore che ha per ogni uno di Noi. Non è e non sarà mai solo una partita di calcio. Non è e non sarà mai uno spettacolo da vendere. È e sarà sempre la casa della Tua Passione, la voce della Tua Gente, il continuo di una storia che non avrà mai fine perché ancora tutta da difendere e costruire. COR CORE ACCESO, si, oggi più che mai CON LA BANDIERETTA IN MANO per ricacciare indietro i friulani di Udine scesi con qualche speranza da spezzare ancor prima di cominciare. Il fumo torna a colorare lo Stadio e la voce forte rimbomba come un grido di battaglia. I secondi cominciano a scorrere veloci come il sangue nelle Tue vene. Dai primi minuti noti subito che la Tua Squadra ha bisogno di Te e di tutte le altre corde vocali presenti. Corde vocali che riesci a sentire tutte dopo che un primo tentativo ribattuto finisce sui piedi giusti che ti portano in vantaggio. 1-0. Poi un sussulto e su un Tito avversario trattieni il respiro. Tutto pian piano inizia a tornare nella giusta posizione e ora la serata sembra prendere la piega sperata quando ti ritrovi ancora abbracciato fra sorrisi che cominciavano a mancarti. L'azione è lineare, il passaggio preciso quanto il tiro che ne segue. 2-0. Ora i cori accompagnano il cronometro che raggiunge il 45' e puoi rilassarti un attimo. Poi si riparte e nemmeno il tempo di poter riprendere il ritmo che la Tua porta subisce uno scossone. Scossone che prende anche la Tua testa. Ora ricominciano i brividi ed è ora che PER QUESTO CANTIAMO... DAI ROMA... difendi quel che ti spetta. La bandiere sventolano e tutto sembra fermarsi nello stesso istante in cui parte un tiro verso la porta bianconera. Ti fermi, il portiere di fronte a Te è proteso in tuffo. Ma lo capisci subito, non può arrivarci. L'urlo è ancora forte. 3-1. Ma sai di essere nato per non guadagnarti tutto facilmente e adesso che mancano 10 minuti alla fine vedi gli ospiti esultare ancora. 3-2 e tutto maledettamente riaperto a qualsiasi finale. Ma adesso eccola, l'occasione per mandare tutti a dormire. L'ingresso in area è perfetto come il passaggio che ne segue. Stai già pregustando i cori finali di festa, ma vedi la palla andare troppo alta e un lungo brivido dietro la schiena Ti da la forza ti portarla in fondo. E poi... GRAZIE ROMA, che ci hai fatto vivere un altra emozione con Te. Chi sperava dietro deve rassegnarsi e sintonizzarsi su qualcos'altro perché TREMA CI SENTE... E sabato tremerà Verona.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom