Marketing

Il degrado dello stadio di Empoli (Foto)

condividi su facebook condividi su twitter Di: Gabriele Nobile 02-11-2016 - Ore 15:20

|
Il degrado dello stadio di Empoli (Foto)

Eravamo a dicembre del 2014, quando la rivista on line “Sport Live” classificò lo stadio “Carlo Castellani” di Empoli al primo posto di una speciale classifica della “Top ten dei dieci stadi più brutti d'Italia. Sono passati due anni, con la squadra toscana che è oramai stabilmente in Serie A, ma la situazione non è assolutamente cambiata. Ne sono testimoni i tantissimi tifosi della Roma che domenica scorsa hanno raggiunto la cittadina toscana per il match, valevole per l’11a giornata di Serie A Tim, tra l’Empoli e la Roma. Senza entrare nel merito di quelle che possono essere le concessioni e le deroghe avute dal comune di Empoli e chiedendoci come sia possibile che anche la Lega di Serie A possa concedere l’agibilità al vetusto impianto del “Castellani”, vi forniamo tutto il materiale fotografico della situazione attuale, foto scattate da molti fans giallorossi che erano nel settore ospiti domenica scorsa. Come potrete vedere, parliamo del settore dedicato ai tifosi ospiti, la situazione dell’impianto è al limite del decoro minimo, con impianti igienici fatiscenti, all'interno di vecchi prefabbricati, vie di fuga inesistenti e con punti dello stadio stesso invasi da ruggine e sporcizia. Inoltre, c’è da sottolineare di come sia possibile che gli oltre 4 mila tifosi romanisti giunti dalla Capitale, possano essere stati sistemati in una curva costruita su semplici tubi innocenti al limite della sicurezza. Sono molti i tifosi romanisti presenti domenica che ci hanno segnalato strani rumori e scricchiolii vari in alcuni momenti della gara, proprio quando gli stessi tifosi si muovevano, in massa, per recarsi nei bar o ai bagni.

Il tema degli stadi è sempre più all’ordine del giorno in Italia, con molte società che si stanno adoperando per costruirsi il loro impianto di proprietà, seguendo l’esempio della Juventus e dell’Udinese che al momento attuale sono le uniche, insieme al Sassuolo che ha “rigenerato” il Mapei Stadium, ad avere stadi nuovi, funzionali e dotati di tutti i comfort necessari per assistere ad un match in maniera più che dignitosa. Il Castellani fu costruito nel 1965, quando la piazza ancora non poteva immaginare il futuro approdo in Serie A ed infatti alla struttura sono stati aggiunti numerosi prefabbricati per avere una capienza accettabile. E' stato inoltre presentato un progetto dal presidente Corsi per avvicinare le curve al campo, ricavando anche lo spazio per attività commerciali che co-finanzieranno l'opera. Tutto è ancora in attesa di approvazione, questa è la storia recente, con l’Empoli che sta faticosamente lavorando per crearsi la sua nuova struttura, riteniamo altresì che fino a quel momento sia indispensabile che il vecchio “Carlo Castellanidebba essere curato e manutenuto per garantire agli spettatori oltre alle pur minime norme di sicurezza, almeno i generi primari come i bagni, le vie di fuga ed un bar degno di questo nome, specialmente quando il biglietto per la gara era stato messo in vendita al prezzo di 35 euro. Calcolando che i supporters della Roma in terra toscana erano circa 4.000 mila, l'incasso dei soli soldi arrivati domenica dalla capitale, possono essere quantificati in almeno 130-140 mila euro. Proponiamo al management dell'Empoli di usare quelle somme per risistemare il settore ospiti e renderlo fruibile per le tifoserie avversarie, che da qui a breve arriveranno ad Empoli. 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

Geppa 09/11/2016 - Ore 20:15

CHE DRAMMA!!!

chiudi popup Damicom