Rassegna Stampa

Spogliatoio giallorosso a carte scoperte

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-04-2016 - Ore 07:58

|
 Spogliatoio giallorosso a carte scoperte

LEGGO - BUFFONI -  Se le polemiche erano montate durante la striscia delle 8 vittorie consecutive, durante le quali la Roma per qualche inguaribile ottimista era addirittura lanciata in un fantascientifico inseguimento alla Juventus, figuriamoci adesso che le vittorie non arrivano. La Roma ieri ha mandato di traverso il pranzo a tutti i suoi tifosi, che non hanno dovuto far ricorso alla manovra di Heimlich perché a salvarli dal soffocamento ci ha pensato Totti. Già, proprio il vecchio capitano. Questo quasi 40enne ingenuo come un dodicenne a credere che «il suo futuro lo deciderà lui». Non ha (aveva) capito, Francesco da Porta Metronia, che mister Pallotta da Boston lo invitava a scegliere la data per la partita d’addio. I romanisti, poi, hanno avuto una digestione difficile e non solo per il passo della squadra, tornato quello dell’era Garcia. Altro che gol della pace: mamma e papà hanno litigato di brutto. Screzio dopo screzio, tra Totti e Spalletti è scoccata la lite. A Bergamo le carte (vecchie di anni o notturne…) sono state rinfacciate e scoperte. Tra i due ne resterà soltanto uno: e sarà colui che ha in mano il cerino più lungo

Fonte: LEGGO - BUFFONI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom