Rassegna Stampa

Accuse e repliche «made in Trigoria»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-06-2015 - Ore 08:46

|
Accuse e repliche «made in Trigoria»

IL CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Rudi Garcia, 30 maggio 2015, vigilia di Roma-Palermo: «La Juve è fuori concorso e il prossimo anno il gap sarà più ampio: anche dal punto di vista economico, è una potenza irraggiungibile. Da quando sono arrivato, noi, prima di comprare, dobbiamo vendere». Garcia, dopo la sconfitta in Juve-Roma del 5 ottobre 2014: «Sono sicuro che vinceremo lo scudetto».Garcia, 30 maggio 2015: «Bisognava lottare contro il pessimismo, se non avessi detto quelle cose sullo scudetto non saremmo arrivati nemmeno in Europa League. Ma ora non illudiamo i tifosi». Walter Sabatini, 31 maggio 2014: «La Roma l’anno prossimo deve giocare per lo scudetto. Non è una mia intenzione, è il valore intrinseco della squadra». James Pallotta, intervista alla Gazzetta dello Sport, 4 giugno 2015: «La conferenza stampa di Garcia non mi è piaciuta. La Roma deve correre di più. Il nostro allenatore ha sbagliato la gestione della gara contro il Bayern, che ha condizionato tutta la stagione». De Rossi, dopo del derby vinto, 25 maggio 2015: «Festeggiamo ma ricordiamo che abbiamo fatto anche un po’ c…e». Nainggolan, dopo Fiorentina-Roma 1-1, di Europa League, 12 marzo 2015: «Quando giochiamo in 11 siamo da Roma». Tutte dichiarazioni rilasciate da tesserati della AsRoma, senza l’aiuto degli «stupidi articoli senza senso»

Fonte: IL CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom