Rassegna Stampa

Adriano e Digne. La Roma cerca più gas sulle fasce

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-08-2015 - Ore 07:39

|
Adriano e Digne. La Roma cerca più gas sulle fasce

GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE -  E se alla fine arrivassero tutti e due? Già, perché il progetto finale della Roma per risolvere l’atavico problema del terzino sinistro prevede proprio questo: Digne più Adriano o Adriano più Digne, se preferite. Cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Fermo restando che il risultato deve ancora essere raggiunto in entrambi i casi. Sia sul difensore francese (dove si sta lavorando per il prestito con diritto di riscatto) sia su quello brasiliano, per il quale proprio il Trofeo Gamper di domani sera può assumere un’importanza strategica.

IN SPAGNA - Roma e Barcellona si incontreranno tra domani (quando i vertici giallorossi parteciperanno alla cena di gala organizzata dal club blaugrana per il trofeo) e dopodomani, il giorno della partita. L’obiettivo è convincere il club spagnolo a lasciar partire Adriano per una cifra intorno ai3-4 milioni più eventuali bonus, con il terzino brasiliano che in mano ha già un accordo fatto con i giallorossi. Di questo, tra l’altro, parleranno oggi anche Paulo Affonso Neves, l’agente del giocatore, ed il Barcellona stesso, in un incontro in cui le parti vogliono capire come procedere. Gli spagnoli, infatti, puntano anche a far rinnovare il contratto all’esterno, che però vuole andare a giocare. Ed allora? Allora succede che si è messo di traverso Luis Enrique, che con il mercato bloccato per il Barça fino a gennaio prossimo non vuole che parta nessuno dell’attuale rosa. La Roma sta provando a fare anche un’opera di intelligence con il tecnico asturiano, rimasto in ottimi rapporti con tutti in quel di Trigoria.

A MILANO - Nel frattempo, il direttore sportivo del Psg Olivier Letang è a Milano, dove in questi due giorni dovrebbe fare un salto anche Walter Sabatini, magari proprio prima di andare a Barcellona. In questo contesto il d.s. della Roma cercherà di convincere definitivamente i francesi a dargli Digne con il diritto di riscatto e non con l’obbligo, che poi è la variabile su cui stanno discutendo i due club. Ma perché la Roma vuole anche Adriano oltre a Digne? Perché il terzino brasiliano può giocare sia a sinistra sia a destra. E risolverebbe non pochi problemi al club giallorosso, che proprio sui terzini ha gli ultimi problemi da risolvere, dopo che l’attacco è stato sistemato con Salah (di cui si parla a fianco) e Dzeko (in settimana possibile ufficializzazione). A destra, infatti, Florenzi e Maicon – per motivi diversi – non garantiscono affidabilità al 100%. Adriano lo farebbe, sarebbe in sostanza un Torosidis con molta più qualità e spinta del greco. Che, nel caso in cui arrivasse anche il brasiliano, sarebbe inevitabilmente destinato a fare le valigie.

IN EMILIA - Torosidis, tra l’altro, interessa da tempo al Bologna, dove la Roma ha una corsia preferenziale e dove potrebbero finire alcuni giallorossi. Difficile Destro, che ha un ingaggio troppo alto per le casse felsinee, possibile in prestito uno tra Paredes e Uçan. Ma soprattutto Gerson, il talento brasiliano su cui la Roma ha messo le mani e che i giallorossi potrebbero girare proprio ai rossoblù, non avendo caselle da extracomunitari da poter sfruttare. Ieri a Rio è andato in scena un incontro tra il papà del giovane talento, il club e un emissario del Barcellona, che ha un diritto di prelazione a parità di offerta. Quella giallorossa, 18 milioni di euro, è però troppo alta per essere pareggiata.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom