Rassegna Stampa

Adriano vuole la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-06-2014 - Ore 07:59

|
Adriano vuole la Roma

L’agenda è piena, ma le strategie di mercato sono pronte ad occupare interamente le prossime ore a Trigoria. Merito anche di Rudi Garcia, che ieri è tornato nel quartier generale giallorosso per fare un primo punto della situazione insieme alla dirigenza. Il tecnico non ha ancora avuto modo di incontrare Sabatini (impegnato in altri appuntamenti), ma è riuscito a salutare il dg Baldissoni, che oggi volerà a Boston insieme a Zanzi per informare il presidente Pallotta.

Il summit negli uffici della Raptor prevederà nelle prossime ore anche una conference call in diretta con la capitale, a cui parteciperanno sia Garcia che Sabatini. Tema portante del discorso sarà l’investimento societario nella prossima campagna acquisiti, condotta finora dal ds a fari spenti e pronta adesso ad entrare nella parte più calda. L’allenatore francese ha già espresso la propria posizione: l’acquisto di un terzino sinistro è stata inserita in cima nella lista delle priorità, poi gli sforzi dovranno essere indirizzati alla ricerca di uno o più attaccanti esterni.

Aspettando quindi di conoscere l’effettivo budget che la società metterà a disposizione, il nome messo nel mirino continua ad essere quello di Adriano, l’esterno brasiliano del Barcellona che da tempo ha messo in considerazione l’idea di cambiare aria. Il ventinovenne brasiliano (ma con passaporto spagnolo) ha già ricevuto la proposta della Roma, pronta a garantirgli un contratto triennale a cifre superiori ai 2 milioni di euro netti all’anno più bonus. Adriano ha dato il suo parere favorevole per il trasferimento nella capitale, una destinazione gradita che gli permetterebbe un posto fisso da titolare (a Barcellona è coperto dall’ombra di Jordi Alba) e la possibilità di giocare comunque la prossima Champions League.

Due gli scogli ancora da superare: la valutazione del cartellino che si aggira intorno ai 10 milioni e, soprattutto, il veto messo finora dal neo tecnico Luis Enrique, poco disposto nel fare un favore alla sua ex squadra. Lucho infatti lo considera fondamentale nella rotazione dei terzini e ha chiesto alla dirigenza blaugrana di togliere il giocatore dal mercato. Dall’altra parte però la Roma conta sulla volontà del ragazzo, che spinge per raggiungere Totti e compagni. Sabatini e Garcia sono convinti che Adriano sia la figura giusta per coprire un ruolo lasciato spesso scoperto dall’inesperienza di Dodò e dai continui infortuni subiti dal lungodegente Balzaretti. Nelle prossime settimane i giallorossi continueranno a battere il tasto, spingendo anche per ottenere uno sconto sul cartellino.

Poi ci sarà modo di concentrarsi anche sul resto. A partire dall’identikit dell’attaccante esterno che la Roma continua a vagliare nella lista che comprende Cerci, Aubameyang, Lens, Douglas Costa, Kalou e Iturbe.Sull’intrigo che sta coinvolgendo il futuro dell’attaccante del Verona, ha dato una nuova indicazione ieri Gustavo Mascardi, uno dei proprietari delle quote del cartellino del giocatore: «Iturbe è molto stimato da Sabatini e Garcia. Abbiamo parlato diverse volte c’è una trattativa reale e in fase avanzata», ha spiegato a gazzettagiallorossa.it. Una situazione destinata comunque a non essere sbrogliata in fretta, considerando che sul classe ’93 si sono fiondate pesantemente anche Milan e Juventus. Sabatini intanto aspetta il montenegrino Basa e conta di risolvere a breve gli ultimi dettagli per il trasferimento di Uçan. Poi si comincerà a fare sul serio.

Fonte: Il Tempo/A.Serafini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom