Rassegna Stampa

Affare Bradley. Ora firma Pjanic

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-01-2014 - Ore 08:23

|
Affare Bradley. Ora firma Pjanic

Non chiedetegli di vincere subito, ma se volete costruire un tesoro (in talento e in denaro) avete trovato l’uomo giusto. Walter Sabatini, il direttore sportivo della Roma, è il protagonista indiscusso di questo avvio del mercato invernale. Dopo il colpo in entrata Nainggolan, ecco il grande affare in uscita: la Roma ha ceduto Michael Bradley al Toronto per 10 milioni di dollari, 7,3 milioni di euro al cambio. Un onesto gregario del centrocampo, comprato 18 mesi fa dal Chievo per 3,25 milioni più la metà di Stoian valutata 500mila euro, frutta una plusvalenza niente male.

Dal canto suo, lo «yankee» si porta a casa un contratto da «top player»: quasi 3 milioni di stipendio per 6 anni.

Michael non sopportava la panchina, ha salutato ieri i compagni e partirà oggi per la nuova avventura in Canada nella squadra del Toronto. La Roma festeggia, perché il cambio Nainggolan-Bradley fa crescere il tasso tecnico della squadra e aggiusta il bilancio in perdita. Il belga, per ora, è costato 3 milioni di prestito e gli altri 6 della comproprietà verranno versati nel prossimo esercizio.

L’inarrestabile compravendita di giocatori messa in piedi da Sabatini ha portato finora un guadagno di circa 37 milioni (vedi tabella a lato), escluse commissioni, premi di formazione e ammortamenti. E senza contare i giocatori della rosa attuale, il cui valore in molti casi è aumentato. È il caso di Pjanic, pagato 11 milioni e ora vicino al rinnovo grazie all’ultimo rilancio della società: il bosniaco chiedeva 4 milioni netti all’anno, ne avrà pochi di meno e valuterà insieme alla Roma le offerte nella prossima estate. Potrebbero invece salutare a gennaio Marquinho (il Genoa insiste), Borriello (richiesto dalla Fiorentina), Burdisso, Caprari e Romagnoli (in prestito allo Spezia).

Intanto i giallorossi devono «parcheggiare» Paredes (ieri l’argentino era allo stadio) e Sanabria. Il primo dovrebbe spostarsi per sei mesi alla Samp: ieri, a latere della partita, si è lavorato sul trasferimento. Il baby paraguaiano è in arrivo da Barcellona (2 milioni più percentuale su futura rivendita) e cerca un club di serie A.
Sabatini non si ferma. Ha bloccato il terzino brasiliano Abner e ha presentato un’offerta per il centravanti svedese 17enne Berisha. A Trigoria i giovani sono ormai di casa. E presto avranno anche un liceo per studiare.

Fonte: Il Tempo – Austini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom