Rassegna Stampa

Al ritorno c’è Bruno Peres

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-08-2016 - Ore 08:41

|
Al ritorno c’è Bruno Peres

IL TEMPO - SERAFINI - All'orizzonte si vede il traguardo, ma la corsa non è ancora completata. Nel frattempo la Roma «chiude» un altro reparto, abbracciando ieri l'arrivo di Bruno Peres, il terzino destro richiesto da Spalletti per completare la difesa. Il brasiliano ha rischiato di incontrare per la prima volta i suoi nuovi compagni proprio a Fiumicino, in partenza per l'andata dei preliminari in Portogallo circa un'ora prima del suo arrivo nella capitale. L'accelerata dell'operazione condotta da Sabatini con il Torino ha permesso l'inserimento del ventiseienne nella lista Champions (prenderà il posto del giovane Seck che soltanto a marzo entrerà a far parte dei giocatori di formazione italiana), ma per evidenti questioni logistiche non partirà per Oporto in attesa di bagnare il proprio esordio magari alla prima di campionato all’Olimpico con l’Udinese o nella successiva sfida europea di ritorno con i lusitani. 

La Roma ha consegnato quindi la lista definitiva da 23 calciatori su 25 disponibili: 17 stranieri, 4 provenienti dal vivaio (Totti, De Rossi, Florenzi, Ricci) e soltanto 2 tra quelli formati in Italia (Nainggolan, El Shaarawy). Bruno Peres tiferà dalla tv e intanto a tornerà a Torino per completare il trasloco prima di cominciare ad allenarsi domani a Trigoria. “Non vedo l’ora di mettermi a disposizione di Spalletti, forza Roma” le sue prima parole da giallorosso. Superate le visite mediche a Villa Stuart e il primo passaggio nel centro sportivo al fianco di Sabatini per le firme sui contratti (scelta la maglia numero 13), in serata è arrivata anche l’ufficialità dei termini dell’accordo: prestito oneroso a 1 milione con obbligo di riscatto fissato a 12,5 milioni che i giallorossi verseranno nelle casse granata nella prossima estate. Considerando ulteriori 1,5 milioni si bonus a raggiungimento di determinati obiettivi, l’operazione è destinata a raggiungere i 15 milioni complessivi. Il Torino inoltre si è garantito il 20% sulla futura rivendita del giocatore. Bruno Peres ha firmato in serata un quinquennale da 1,4 milioni netti a stagione più bonus, anche se durante la trattativa con le parti è stato raggiunto un accordo di massima per un ritocco programmato al termine della prossima stagione.

L’attenzione adesso si concentra sul centrocampo, dove il tecnico ha imposto come priorità l’arrivo di un altro giocatore che sostituisca per caratteristiche il partente Vainqueur. Il francese, non convocato (ufficialmente per scelta tecnica) per la sfida di oggi con il Porto, è richiesto sopratutto in Premier League. Nel frattempo è in stand by la posizione diParedes, mentre Seck è pronto a salutare in prestito. Potrebbe invece essere già finita l’avventura di Castan alla Sampdoria: il brasiliano non rientra nei piani tecnici di Giampaolo e per questo il Torino è pronto a muovere i primi passi: proposto uno scambio di prestiti con Rossettini.

Fonte: Il Tempo - Serafini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom