Rassegna Stampa

Alisson e Szczesny, una coppia possibile?

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-04-2016 - Ore 09:24

|
Alisson e Szczesny, una coppia possibile?

CORRIERE DELLA SERA - VALDISERRI - La Roma ha a lungo cercato un portiere e nella prossima stagione rischia di averne quattro. C’è molta agitazione intorno alla porta giallorossa e, nelle prossime settimane, bisognerà prendere alcune decisioni importanti. Bruciando la concorrenza della Juventus il d.s. Walter Sabatini si è assicurato a gennaio Alisson, portiere dell’Internacional di Porto Alegre e della nazionale brasiliana, 23 anni, pagato 7,5 milioni di euro e con un contratto già pronto fino a giugno 2021. Nei piani di Sabatini sarà a lungo il portiere titolare della Roma, anche se l’inizio potrebbe avere un intoppo: Alisson, che anche se ha origini tedesche non possiede passaporto comunitario, sarà convocato per l’Olimpiade di Rio (finale il 20 agosto) e perciò si aggregherà in ritardo con la squadra giallorossa. Un problema importante nel caso in cui la Roma dovesse arrivare terza, essendo così costretta al preliminare di Champions League: andata 16/17 agosto, ritorno 23/24. In questo caso è più che necessario un secondo portiere all’altezza. 

Morgan De Sanctis, con contratto in scadenza a giugno, ha detto alla società che vorrebbe proseguire ancora per una stagione. A lui va bene fare il secondo a Roma, altrimenti cercherà altrove. Le possibilità di trovare un accordo sono alte, anche perché per lui è previsto un ruolo futuro da dirigente. È possibile anche il rinnovo per BogdanLobont, molto legato alla società. Non è semplicissimo capire il bisogno di un terzo/ quarto portiere, ma a volte contano anche gli equilibri interni. La sorpresa è che potrebbe rimanere anche Wojciech Szczesny, con un secondo anno di prestito da parte dell’Arsenal. L’indiscrezione viene da un’intervista a Zbigniew Boniek, presidente della federcalcio polacca, al sito Forzaroma.info. «Wojciech è un ragazzo eccezionale, un bravissimo portiere, uno che sa fare il suo mestiere. Mi farebbe piacere che rimanesse alla Roma. Con lui in porta ci sentiamo molto molto sicuri. A Roma sta bene, ho parlato con lui qualche giorno fa in Polonia: è molto contento della Roma, di come sta in città. È contento di tutto qui a Roma». Non sarà facile chiedere all’Arsenal un altro prestito, ma Spalletti ne sarebbe contento. Poi, nel caso, toccherà a lui gestire due «rampanti» per un posto solo.

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - VALDISERRI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom