Rassegna Stampa

Allarme difesa, tocca a Romagnoli

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-05-2014 - Ore 09:10

|
Allarme difesa, tocca a Romagnoli

Niente da fare: oggi pomeriggio contro il Catania Toloi non ci sarà. Il centrale brasiliano non ha superato il provino di ieri. Il dolore alla caviglia, dopo la gran botta presa da Robinho nel finale di Roma-Milan, ancora non è svanito.

A confermarlo è stato Rudi Garcia che in conferenza stampa ha lanciato l’allarme difesa, dato che a fermarsi è stato anche Leandro Castan:«Rafael non ce la fa, troppo doloroso il suo infortunio. Leandro si è fermato prima della fine dell’allenamento – le parole dell’allenatore giallorosso -. Ha sentito un problema muscolare, valuterò con i dottori domani (oggi, ndr), non prenderò nessun rischio con lui e spero che non è niente e potrà giocare».

A questo punto, certo del posto sembrerebbe essere Alessio Romagnoli. Il giovane difensore giallorosso dovrebbe giocare al fianco, se tutto dovesse andare per il meglio, di Castan. Se, invece, il brasiliano dovesse dare forfait è pronto Daniele De Rossi che verrebbe arretrato sulla linea difensiva . Ruolo che ha già ricoperto e dove sa garantire un buon rendimento. Difficile, invece, un impiego (almeno dal primo minuto) di Mehdi Benatia. Il marocchino è a disposizione, ma essendo reduce da un infortunio muscolare, Garcia non vuole correre rischi inutili. Giocherà contro la Juventus.

Dovrebbe trovare posto in panchina anche Jedvaj. Non è da escludere però che a Catania il croato possa fare il suo esordio in Serie ASugli esterni agiranno, invece, Maicon e Dodò, entrambi molto motivati, anche se per motivi diversi. L’ex Inter sogna un posto nella Seleçao in vista del prossimo Mondiale. Il giovane esterno sinistro, invece, vuole dimostrare di meritare la conferma in vista della prossima stagione. Conferma che in parte si è meritato nelle ultime partite dove ha impressionato per continuità di rendimento e concentrazione segno che sta seguendo i consigli di Garcia. Situazione non semplice neanche a centrocampo, dove mancherà Radja Nainggolan. Il belga, ammonito durante la gara contro il Milan, dovrà stare fermo per un turno. Al suo posto giocherà Rodrigo Taddei che sogna il rinnovo di contratto. Le altre due maglie saranno affidate a Miralem Pjanic e Daniele De Rossi.

Se, però, il centrocampista di Ostia dovesse essere arretrato in difesa Garcia potrebbe abbassare sulla mediana Alessandro Florenzi o far debuttare Luca Mazzitelli. Ipotesi che, però, al momento sembra abbastanza remota. Davanti certo del posto Francesco Totti. Al suo fianco Gervinho e Adem Ljajic, specialmente se Florenzi dovesse abbassare la sua posizione. In porta, ovviamente, Morgan De Sanctis. Insomma, tante difficoltà ma anche contro il Catania, nonostante «il campionato chiuso», la Roma non mollerà nulla, neanche un centimetro. L’obiettivo sarà «allungare la striscia. Continuare a giocare e dare il massimo – ha ribadito Garcia -. Non cambia niente per me sapere che il campionato è chiuso, complimenti alla Juve, grande società e grandi giocatori, ma devo dire anche che se la Juve ha fatto questo campionato è grazie anche a noi perché abbiamo spinto tanto». E anche oggi la Roma continuerà a spingere.

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom