Rassegna Stampa

Allerta Olimpico, mille agenti al lavoro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-05-2014 - Ore 08:09

|
Allerta Olimpico, mille agenti al lavoro

Sessantamila persone allo stadio, 1.100 tifosi juventini «organizzati», almeno altri duemila che saranno comunque allo stadio, 1.000 agenti di polizia impegnati, tre punti di raccolta per i bianconeri. Sono questi i numeri di una «giornata particolare», la penultima di campionato tra Roma e Juventus all’Olimpico di Roma. Una partita che non ha nulla da dire, ma che è definita «ad alto rischio» dopo gli incidenti di due sabati fa per la finale di Coppa Italia.

Diversa organizzazione Rispetto a quanto avvenuto in quella occasione, la questura di Roma ha predisposto che i tifosi della Juventus (almeno i 1.100 annunciati) siano scortati lungo tutto il percorso che faranno a bordo di pullman dell’Atac. Non fu fatto per Fiorentina-Napoli e questo portò all’agguato di viale Tor di Quinto e soprattutto fu subito esaurito il parcheggio di Saxa Rubra dove avrebbero dovuto essere «accolti» i tifosi del Napoli. I timori delle forze dell’ordine erano di una possibile «ritorsione» dei napoletani, che avrebbero potuto «infiltrarsi» per «vendicare» Ciro Esposito. Ma l’appello della mamma dello stesso Esposito e la prevenzione messa in atto in queste ore, oltre al monitoraggio dei social network da parte della polizia postale, al momento fanno escludere questa ipotesi. La polizia, inoltre, molto prima dell’arrivo allo stadio (che sarà aperto fin dalle 15, mentre l’accoglienza ai bianconeri è prevista dalle 14) opererà dei prefiltraggi. Intanto sin da ieri notte sono state «bonificate» tutte le aree a rischio intorno allo stadio.

L’apprensione Ieri mattina, comunque, l’associazione il Trifoglio (dove dormiva il tifoso romanista Daniele De Santis) ha tenuto una conferenza stampa nella quale sottolineava: «Con Roma-Juventus si rischia il remake: se il Comune non riapre la rampa della Tangenziale qui vicino, chiusa dopo l’alluvione. È una follia far passare qui i gli autobus dei tifosi».

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom