Rassegna Stampa

Altra spina per Tav Da Malagò gli stessi soldi di un anno fa

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-11-2015 - Ore 07:58

|
Altra spina per Tav Da Malagò gli stessi soldi di un anno fa

GAZZETTA DELLO SPORT - CATAPANO - Cifra, e quindi taglio, sono gli stessi di un anno fa. La Giunta Coni li ha ufficializzate ieri: trentasette milioni e mezzo prese la Figc per il 2015, altrettanti ne incassa per il 2016 (il 26,8% dei 139,9 milioni di contributi federali, cui vanno aggiunti i rimborsi per il personale). Più, forse, due o tre milioncini del famoso tesoretto di Malagò, quelli che dodici mesi fa portarono a cifra tonda (40), dopo una lunga trattativa con Tavecchio, che incassò anche la rinuncia del Coni ai 4,6 milioni della mutualità, confermata per il 2016. Tutto sommato, non sarebbe un risultato da buttare. 
I CONTI NON TORNANO In realtà, continuano a mancare all’appello una ventina di milioni rispetto ai 62 che la Figc ha incassato fino al 2014. E a queste cifre i conti a via Allegri non tornano. Tavecchio sperava di recuperare almeno dieci milioni. Quest’anno, ci si è arrangiati con qualche taglio e attingendo alle riserve. Ma il prossimo? Le riserve prima o poi finiranno e il d.g. Michele Uva non può fare miracoli, dato che certi costi strutturali non possono più essere abbattuti. Qualche giorno fa, quando Malagò gli ha comunicato che i contributi del Governo al Coni sarebbero stati gli stessi dello scorso anno (403 milioni) e che, di conseguenza, identica sarebbe stata la fetta per la Figc, Tavecchio ha provato a protestare, ma, seppure con garbo istituzionale, gli è stato fatto notare che attualmente non è nelle condizioni per trattare al rialzo con Palazzo Chigi. Peccato, il presidente ci sperava. E un anno fa si era anche impegnato a recuperare quel tesoretto. Ora ha la forza per aprire un’altra trattativa con il Coni? 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - CATAPANO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom