Rassegna Stampa

Ammainabandiera

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-05-2013 - Ore 10:20

|
Ammainabandiera

(Leggo-F.Balzani) Dopo lo stemma la Roma rischia di perdere anche le sue bandiere. Il ko con la Lazio ha aperto ferite vecchie e nuove in Totti e De Rossi che, per motivi diversi, si sentono lontani come mai prima d’ora dalla loro squadra del cuore. «Ho ancora offerte da importanti club stranieri», ha confidato Tottia France Football non escludendo un addio clamoroso (occhio a Psg, Monaco, Brasile e Usa). Il suo contratto scade tra un anno e nessuno in questi giorni lo ha chiamato per discuterne il rinnovo. Il capitano si aspettava che Pallotta mantenesse la parola data ad aprile: «Quando torno risolviamo tutto»

Il presidente americano nella settimana pre-derby però non si è fatto sentire e Francesco non l’ha presa bene. «Se fossi andato al Real Madrid avrei vinto tre Champions e due Palloni d’Oro. Ma preferisco quello che ho fatto con la Roma, la fedeltà è già una vittoria. L’unico rammarico è di non aver vinto 2-3 scudetti in più», ha aggiunto il numero 10 al quotidiano francese in un’intervista rilasciata qualche giorno prima del derby e condita anche da qualche battuta sulla Lazio: «Una parola per definirla? Niente. Se mio figlio diventasse della Lazio non rientrerebbe dentro casa». Ciò che brucia a Totti è che questa dirigenza ha allontanato gran parte dello staff della «sua» Roma (Montella e Pradè su tutti). Amarezza che lo spinge a dire: «Ritirare la 10? Sarebbe sbagliato verso i ragazzini che sognano un giorno di indossarla. Se Totti paventa l’addio (che scatenerebbe ancor di più una tifoseria inferocita e non farebbe felici gli sponsor), De Rossi prepara le valigie per Londra (sponda Chelsea). Il centrocampista è definito «distrutto e svuotato» da chi lo conosce bene e sta solo aspettando l’offerta ufficiale dei Blues di Mourinho per salutare. La Roma non si opporrà e, anzi, ha già abbassato il prezzo: accetterebbe un’offerta da 15 milioni, soldi che Sabatini vorrebbe reinvestire per Nainggolan. Allegri però (qualora arrivasse alla Roma) vorrebbe provare a parlare con De Rossi per capire se ci sono margini di ripensamento. Le critiche feroci dopo il derby, però, sembrano averlo convinto definitivamente ad andare via. Così come Osvaldo: l’Atletico Madrid ha già un accordo di massima con la Roma anche se nelle ultime ore è rispuntata prepotentemente la Fiorentina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom