Rassegna Stampa

Antipasto con le prime. Poi weekend molto ricco

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-09-2016 - Ore 07:15

|
Antipasto con le prime. Poi weekend molto ricco

IL TEMPO – GIUBILO - Con la testa verso gli appuntamenti europei, in verità non troppo esaltanti, la nobiltà del campionato sta per vivere un fine settimana, e oltre, non privo di spunti di rilievo. Al sabato, capolista impegnata al Barbera di Palermo, campo sul quale non prende gol da oltre cinque anni.

Non sembra un'impresa troppo ardua, anche se i siciliani hanno sfruttato in queste ultime giornate, dopo l'arrivo di De Zerbi, un Nestorovsky che non sbaglia un colpo. Il Napoli, primo inseguitore, è alle prese con un confronto di maggior spessore, perché al San Paolo arriva quel Chievo che rappresenta la più gradevole delle sorprese al momento offerte dal campionato. Da attendere con curiosità, i veronesi, chiamati all'arduo compito di confermare la brillantezza della recente vittoria a spese del Sassuolo. È la Juventus a fruire della situazione più favorevole o, se volete, meno rognosa dell'intero turno. Anche per la Roma, che dovrà aspettare di aver mandato giù il breakfast prima di riprendere la scalata, non sarà una passeggiata, nonostante un Torino messo in crisi da infortuni e, soprattutto, da squalifiche.

Un antipasto, quello che la trasferta all'Olimpico granata propone alla schiera di Spalletti, in attesa che diventi molto più importante per la classifica il successivo scontro con l'Inter, sospinta da un ispiratissimo Icardi. I nerazzurri di de Boer hanno ripreso a viaggiare secondo le attese della vigilia, troppe volte deluse nelle ultime stagioni, ma il Bologna ha già dimostrato ampiamente di essere cliente tutt'altro che accomodante. Per quanto riguarda la Lazio, decimata dai guai fisici che le hanno tolto alcuni protagonisti, arriva a tempo utile la visita all'Olimpico di un Empoli che non ha ancora posto rimedio alla partenza di Giampaolo. Nella domenica, la maggiore attesa è comunque per Fiorentina-Milan, che chiama in ballo il passato, ma soprattutto il presente, di Vincenzino Montella.

Con la testa verso gli appuntamenti europei, in verità non troppo esaltanti, la nobiltà del campionato sta per vivere un fine settimana, e oltre, non privo di spunti di rilievo. Al sabato, capolista impegnata al Barbera di Palermo, campo sul quale non prende gol da oltre cinque anni.

Fonte: Il Tempo - Giubilo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom