Rassegna Stampa

Arriva Gervinho

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-08-2013 - Ore 08:45

|
Arriva Gervinho

L’ennesimo blitz londinese del d.s. Sabatini ha dato i suoi frutti. Manca ancora l’ufficialità (che potrebbe slittare di qualche giorno visto che vanno prima definite alcune operazioni in uscita) ma Gervinho può oramai considerarsi un nuovo calciatore della Roma. Non è stato semplice convincere l’Arsenal. Non tanto nel privarsi dell’attaccante ma sulla valutazione del cartellino. I Gunners, infatti, forti dell’interessamento di due club turchi (Galatasaray e Fenerbahce) e altrettanti francesi (Lione e Marsiglia) hanno alzato la posta sino all’ultimo. Non avevano però fatto i conti con l’ivoriano che da tempo aveva dato la parola alla Roma, sfruttando sia i buoni rapporti con il tecnico Garciache l’operato del suo agente (lo stesso dell'allenatore francese). Fatto sta che dopo lunghi tira e molla, Gervinho può oramai considerarsi giallorosso.

LA TRATTATIVA - L’Arsenal era partito da una valutazione di 9,8 milioni da pagare in un’unica soluzione. Sabatini è riuscito ad ottenere un piccolo sconto (8) suddiviso in due tranche di pagamento (da 3 e 4 milioni).L’inserimento di alcuni bonus faranno ulteriormente lievitare il prezzo, avvicinandosi così alle richieste di Wenger. Costo però diluito nel tempo e Garcia accontentato. Sino all’ultimo, il d.s. giallorosso (avvistato poi in serata a cena con Baldini) ha provato a prendere l’ivoriano pagandolo in un’unica soluzione. I soldi messi sul piatto, 5 milioni, non hanno però convinto gli inglesi.

HERNANDEZ E BUENO IN ATTESA - La Roma non si ferma a Gervinho. Dopo aver accontentato Garcia, Sabatini ora vuole mettere a segno l’acquisto di Hernandez. Con l’agente del calciatore i rapporti sono ottimi e nei giorni scorsi le parti sono arrivate ad un’intesa: l’uruguaiano aspetterà la cessione di Osvaldo, rifiutando nel frattempo le proposte che gli stanno pervenendo in questi giorni (Napoli, Catania e Torino). Un atteggiamento che favorirà – Cska e Parma permettendo - l’acquisto di un altro connazionale, Bueno, che ha lo stesso procuratore dell’attaccante del Palermo. I due club avevano raggiunto un accordo (1,5 milioni per il prestito oneroso e altri 6,5 dopo un anno) prima che i rapporti si raffreddassero. Una settimana fa, infatti, a Trigoria hanno deciso di replicare con una nota ufficiale alla richiesta del Nacional di vedersi corrisposte alcune pendenze rimaste insolute per Nico Lopez, ribadendo come orami rimanga da determinare solamente l'indennità di formazione, per la quale si sta aspettando la definizione da parte dei competenti organi della Fifa. Le parti, agevolate anche dalla diplomazia dell’agente del calciatore, hanno ricominciato a parlare nelle ultime 48 ore. Da quanto trapela, la Roma sarebbe disposta a pagare il calciatore in un’unica tranche e a garantire al club di Montevideo una percentuale molto alta (40-50%) sulla futura rivendita.

VALIGIE PRONTE  - Operazioni (in ballo c’è anche quella per prendere in comproprietà con il Sassuolo il giovane Khazri del Bastia) che comunque rimangono in stand-by legate alla cessione di Osvaldo. L’entourage del calciatore ha riallacciato i rapporti con diversi club inglesi (Fulham, Southampton, Liverpool) non tralasciando però le piste italiane, Inter in primis. Il problema è che Sabatini vorrebbe cederlo all’estero. La Premier lo chiama: Osvaldo non vede l’ora di rispondere. A meno che i Reds, cedendo Suarez all’Arsenal, non acquisti Costa dall’Atletico Madrid. A quel punto Simeone potrebbe pensare all'italo-argentino che non direbbe di no.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom