Rassegna Stampa

Arriva il difensore. La Roma su N’Koulou

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-06-2016 - Ore 09:14

|
Arriva il difensore. La Roma su N’Koulou

IL TEMPO - AUSTINI/SERAFINI - Un obiettivo concreto, difficile, ma non impossibile. Nelle ultime ore la Roma ha accelerato i contatti con Nicolas N’Koulou, il difensore centrale camerunense che si svincola a fine mese dal Marsiglia. Ha preso il passaporto francese, quindi il suo status da comunitario, unito alla convenienza economica dell’operazione, lo rende appetibile perSabatini che gli ha proposto un contratto quinquennale a circa 2 milioni di euro netti e sta aspettando una risposta nelle prossime ore. Anche sulle sue condizioni fisiche del ragazzo: da gennaio N’Koulou soffre di problemi al ginocchio che non gli hanno però impedito di giocare fino al termine della stagione. A breve si conoscerà il colore della fumata, altrimenti la Roma virerà su altri difensori. Classe 1990, piede destro, ma adattabile a giocare sul centrosinistra, l’africano è anche un obiettivo della Lazio di Bielsa che lo ha allenato a Marsiglia, ma l’interesse del club di Lotito sembra essersi affievolito.

Il club giallorosso attende un’altra risposta a breve: quella di Zabaleta alla proposta triennale. L’argentino del City è il preferito di Sabatini, ma non l’unico terzino destro contattato. Vedi Caceres.

Intanto la lista dei giocatori da cedere è lunga e prima del 30 giugno la Roma è convinta di poterla sfoltire. C'è l'accordo con il Torino per il trasferimento di Ljajic (cessione definitiva a circa 7 milioni più bonus) e Iago Falque (prestito oneroso di 1 milione con diritto di riscatto), adesso si aspetta l'intesa tra i granata e l'entourage dell'attaccante serbo. L'ultimo passaggio che chiuderebbe il cerchio. Senza l’ok di Ljajic, invece, tornerebbe in discussione anche l’operazione Iago Falque visto che si sta ragionando su un affare unico. Ma regna l’ottimismo.

Viaggia ancor più spedita la trattativa con il Basilea per Doumbia: intesa raggiunta sul prestito oneroso (2 milioni) adesso resta soltanto da fissare la cifra per il diritto di riscatto (5-6 milioni). La Roma dalla sua parte risparmierà anche i 3 milioni netti garantiti da contratto all'attaccante ivoriano, che verranno coperti interamente dal club svizzero. Ulteriore risparmio sul monte ingaggi in arrivo anche da Castan, ora più propenso ad accettare il passaggio in prestito secco alla Sampdoria.

Da luglio in poi gli acquisti e altre cessioni (non dei titolari, Nainggolan incluso) qualora si prospettassero offerte decisive. Il Sunderland insiste per Dzeko e domani si apre una settimana decisiva sul fronte Tottenham per Sanabria: la Roma chiede 15 milioni. Nel frattempo Spalletti ha espresso alcune indicazioni in vista del ritiro. La curiosità del tecnico si concentrerà su Iturbe (che promette «sacrificio e umiltà ma rimane comunque sul mercato) e su Paredes, che spinge per rispondere alla convocazione olimpica della nazionale argentina. La società però è ancora indecisa sul da farsi, considerando che la partenza del centrocampista lo costringerebbe a saltare preliminari diChampions e la prima giornata di campionato. Via libera invece per Sadiq, che con la Nigeria si metterà in vetrina.

Fonte: IL TEMPO - AUSTINI/SERAFINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom