Rassegna Stampa

Asta per Iturbe, ora decide il Verona. Marquinho resta all’Hellas

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2014 - Ore 08:56

|
Asta per Iturbe, ora decide il Verona. Marquinho resta all’Hellas

Per Juan Iturbe c’è un’asta in piena regola. Ci sono Roma e Juventus, ugualmente gradite al giocatore, e il pressing del Milan: giovedì sera Galliani  ha parlato con il presidente del Verona, Maurizio Setti, e ieri con gli agenti dell’argentino. I giallorossi erano in vantaggio, ma nel frattempo altri club si sono fortemente interessati al giocatore. Sabatini, però, ha ottenuto un’altra assicurazione dal Verona: che al momento di prendere decisioni la Roma sarebbe stata avvertita. E dopo un colloquio con l’allenatore Rudi Garcia, Sabatini ha rilanciato, non prima di essersi informato sulla volontà di Iturbe stesso. La volontà del giocatore è disputare la Champions League. Da questo punto di vista, per lui Roma e Juventus sono pari, mentre il Milan è l’opzione meno preferita. Sta ora al Verona valutare le offerte. Sabatini ha visto e sentito più volte il suo collega Sean Sogliano e ha sciorinato una serie di possibilità: partendo da 20 milioni in contanti, si può aggiungere uno tra Valerio Verre e Federico Viviani. C’è Marquinho, destinato a restare al Verona, e il possibile prestito di Salih Ucan, opzione però già scartata dai gialloblu. La Juventus è invece arrivata a una sorta di ultimatum: 20 milioni più Quagliarella, niente aste. Neppure la Roma, del resto intende andare troppo oltre.

Lo riporta l'edizione odierna de Il Corriere dello Sport. 

Fonte: corsport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom