Rassegna Stampa

Avanti su Destro: formula e Pazzini i nodi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-01-2015 - Ore 10:30

|
Avanti su Destro: formula e Pazzini i nodi

Strada difficile. Molto diffi­cile. E si sapeva. Mercato dinamico. Magari molto di­ namico: questo lo ripete ogni giorno Galliani. E allora diventa complicato fermarsi semplice­ mente alle parole di Garcia, che ieri ­ sguardo terribilmente serio ­ ha sillabato senza ammettere re­ plica: «Confermo che Destro a gennaio non si muove». Se tutti si fermassero qui, la storia si chiu­derebbe qua. Il Milan resterebbe senza un sostituto di Torres e alla Roma rimarrebbe in rosa un gio­catore che, giusto per non andare troppo a ritroso, nelle ultime cin­ que partite di campionato ha messo insieme poco più di cento minuti. Ovviamente è il gioco del­ le parti, perché Destro per la Ro­ma è un affare da svariati milioni. In estate erano oltre venti, poi il tempo e la gestione del giocatore hanno fatto abbassare un po’ le pretese. Apertura minima verso il mondo esterno, ma pur sempre un’apertura. Anche perché, così come Galliani, il d.s. giallorosso Sabatini resta affacciato alla fine­ stra con attenzione. Fa cose e ve­ de gente. Di base, la Roma è con­sapevole di non poter più accam­pare le richieste estive.

Condizione - Il problema è che questo non è sufficiente. Gli sco­gli più grossi sono due. Uno riguarda la formula dell’eventuale prestito: Roma che ragiona sul­ l’obbligo di riscatto (15 milioni?), Milan che pensa al semplice pre­ stito oneroso. Faccende diverse, che comunque coinvolgono un al­ tro giocatore. Cioè Pazzini. E qui arriva la seconda difficoltà, per­ ché il Pazzo non solo pare non ab­bia intenzione di andare in con­tropartita a Roma ­ dove le pro­spettive di impiego non sono cer­to così alte rispetto a ora ­ma in generale di lasciare il Milan a gen­naio. Giampaolo è a scadenza e probabilmente intende provare a giocarsi le ultime chance in rosso­ nero nella seconda parte di sta­ gione e poi guardarsi intorno in estate. Solo che, in ottica Destro, la sua partenza per il Milan è una condizione essenziale.

Ipotesi - Questi i nodi basilari, a cui comunque se ne aggiungereb­ be un altro: nel caso in cui Destro davvero partisse, la Roma avreb­ be bisogno di rimpiazzarlo. Il no­ me in cima alla lista resta Luiz Adriano dello Shakhtar, l’alterna­ tiva potrebbe essere Quagliarella.Magari la situazione potrebbe sterzare se Destro esprimesse in modo chiaro la sua volontà (il Mi­ lan sarebbe una destinazione di suo gradimento). In questo caso la Roma non potrebbe far finta di nulla. E tutto fa pensare che il grosso dei lavori in corso sia solo rinviato ai prossimi giorni. Intan­ to oggi è atteso a Milano per le vi­ site mediche Suso, centrocampi­ sta del Liverpool, per il quale il Milan ha già un accordo per lu­ glio. Lo spagnolo sosterrà la trafi­ la medica ma perché l’affare si concretizzi a gennaio occorre che il Milan ceda prima un altro cen­ trocampista e il Liverpool non ac­ campi pretese economiche.

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom