Rassegna Stampa

Balzaretti fuori, ma rientra in Nazionale

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-10-2013 - Ore 09:38

|
Balzaretti fuori, ma rientra in Nazionale

San Siro è terra di fortune e catastrofi per chi ha il calcio sotto pelle, e per questo non meraviglia che – dopo la grande vittoria di ieri sera a San Siro – in molti guardino oltre per continuare a gioire. Chi guarda avanti per interessi strettamente personali è Federico Balzaretti, visto che oggi potrebbe essere ufficializzato il suo ritorno in Nazionale dopo un robusto periodo di estromissione. Il rosso nei minuti finali non cambierà una decisione già presa: doppia ammonizione per due falli di gioco, nessun problema col codice etico nonostante la giornata di squalifica che gli farà saltare il Napoli. Che Cesare Prandelli abbia avuto sempre stima del giocatore, è fatto noto. Ovviamente, è stato il rendimento poco soddisfacente della sua prima stagione in giallorosso – oltre agli infortuni – a metterlo fuori causa, ma proprio la risalita santificata dalle ultime prestazioni stagionali sta convincendo Prandelli a ridargli una chance. Non è un caso, perché la duttilità tattica del giallorosso – che può giocare all’occorrenza anche sulla fascia destra – risponde al perfetto identikit del giocatore polivalente che serve al commissario tecnico. Insomma, grazie alla Roma di Garcia, in testa al campionato a punteggio pieno, Balzaretti è tornato in corsa per un posto tra i 23 azzurri che a giugno prossimo saranno in Brasile, senz’altro una bella notizia dal punto di vista motivazionale.

Ecco Rami Tra l’altro, è anche un modo per esorcizzare il futuro, visto che dalla Spagna è stato ormai ufficializzato come il difensore Rami – ex del Lilla di Garcia – è stato messo dal Valencia fuori rosa per dichiarazioni contro la società. Non è un mistero che la Roma lo segua da tempo e l’allenatore giallorosso lo riaccoglierebbe volentieri tra i suoi. Il centrale francese (ma di origini marocchine) vuole andare via e Roma sarebbe piazza senz’altro gradita, anche se il Marsiglia si è fatto sotto. Come caratteristiche è abituato a giocare centrale, ma non disdegna eventualmente di collocarsi in mediana (come a inizio carriera) oppure sulla fascia. Il suo neo sembra essere un carattere molto vivace, e soprattutto il poco feeling con la panchina, cosa che ovviamente lo accomuna a parecchi e potrebbe creare problemi.
In partenza Per i titoli di coda, ricordiamo come da domani Trigoria si svuoterà, visto che saranno in tanti a rispondere alle convocazioni delle varie Nazionali. Se Maicon e Bradley, per questione fisiche, salteranno gli impegni, De Rossi, Florenzi, Balzaretti, Stootman, Benatia, Pjanic, Gervinho e Torosidis sono attesi dai loro commissari tecnici. Viste le pressioni di Roma, chissà che non sia un modo per svuotare la testa in attesa di un autunno bollente che comincerà già domani, con la decisione del Prefetto sullo slittamento di Roma-Napoli: sono in arrivo tre trasferte di fila?

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom