Rassegna Stampa

Barcaccia danneggiata Il conto è 5 milioni di euro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-03-2015 - Ore 09:15

|
Barcaccia danneggiata Il conto è 5 milioni di euro

I danni alla Barcaccia non sono proprio bruscolini come sostenevano alcuni bastian contrari dopo il truce assalto degli olandesi alla fontana berniniana. A confermarlo, questa volta, sono i conteggi fatti in Campidoglio. I danni ammontano a circa cinque milioni di euro. Il sovrintendente ai Beni Culturali Claudio ParisiPresicce precisa voce per voce: «C’è un danno più specifico sulla fontana della Barcaccia: 75 mila euro per i tre interventi di riparazione che si renderanno necessari; a cui si sommano 209 mila euro, ovvero il costo del restauro appena concluso». Insomma tutto il lavoro è stato vanificato.

Ci sono poi i danni irreversibili. A cominciare dalla perdita di valore del monumento. «Il danno permanente causato all’opera d’arte da quelle 108 scalfiture – continua Presicce – è 1,2 milione, ossia un cinquantesimo del valore patrimoniale del monumento che è di circa 60 milioni di euro».E poi c’è il danno morale. «Abbiamo quantificato – aggiunge il sovrintendente – il danno d’immagine, che attiene soprattutto alla sicurezza percepita dai turisti nella Capitale, in 3/4 milioni ma dovremo valutarlo a valle, nei prossimi mesi, in base all’effetto che avrà sui flussi turistici». A corollario, infine, «i 100 mila euro di danni provocati dal vandalismo sugli autobus, i costi dell’Ama di 40 mila euro e della polizia municipale di 18 mila euro». A lamentarsi per gli avvenimenti di quel giovedì disgraziato sono stati anche i negozianti del centro storico in stato d’assedio. La Confcommercio ha riferito che «a causa delle chiusure forzate, i negozi del centro hanno avuto una riduzione degli incassi e un danno commerciale di circa 3 milioni di euro» Nel conteggio di Presicce questa voce non è contemplata. E finora le istituzioni olandesi sul fronte del risarcimento economico alla città auspicato pure dal primo cittadino hanno fatto orecchie da mercante. Non sono mancate, comunque, le iniziative spontanee degli arancioni. Come la raccolta fondi degli allievi del Celeanum Gymnasiumdella città olandese di Zwolle. Lunedì prossimo incontreranno il sovrintendente Presicce e l’assessore alla Cultura Marinelli in piazza di Spagna che illustreranno i danni della fontana. Ci saranno pure esponenti di diverse associazioni olandesi che hanno promosso iniziative simili. Già raccolti 11mila euro nella Capitale e 6mila ad Amsterdam. Altri fondi potrebbero arrivare. Ma la ferita vera non si rimarginerà più.

Fonte: IL TEMPO - Poggi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom