Rassegna Stampa

Bastos gela il Napoli Ha scelto la Roma per ritrovare Garcia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-01-2014 - Ore 08:11

|
Bastos gela il Napoli Ha scelto la Roma per ritrovare Garcia

Il secondo «sgarbo» fa più male del primo. Dopo Radja Nainggolan, anche Michel Bastos a un passo dal Napoli finisce alla Roma. Benitez era sicuro di trovarlo a Castelvolturno, dopo le visite mediche programmate per stamattina. Le visite, Bastos, le farà invece a Roma, domani, giorno dello sbarco nella Capitale. Walter Sabatini, che dopo il venerdì milanese ha visto Roma-Livorno all’Olimpico e da tempo seguiva Bastos, quando ha capito che il brasiliano — ma di passaporto francese — stava per sfumare, ha affondato il colpo, forte della volontà del giocatore di lavorare con Rudi Garcia (che lo ha già avuto a Lilla nella stagione 2008-2009). Prestito con diritto di riscatto a 3,5 milioni in favore dell’Al-Ain; contratto di sei mesi con rinnovo di due anni in caso di riscatto, a 1,5 milioni più bonus, al giocatore.

 DEPISTAGGIO Aveva bluffato, Garcia, quando venerdì aveva detto di voler «riparlare di mercato con Sabatini dopo la partita di Verona». A Trigoria, in realtà, sono preoccupati per le condizioni di Balzaretti (seppur in lieve miglioramento), che non gioca una partita dal 10 novembre, e hanno deciso di cautelarsi, trovando nello stesso tempo il sostituto di Marquinho, in uscita nonostante abbia già rifiutato Napoli e Fiorentina. «Bastos è un giocatore polivalente e un uomo di qualità — dice Garcia —. Avevo chiesto un attaccante esterno: ha tecnica, velocità, tiro e può giocare terzino, così siamo coperti in entrambi i ruoli. Ho sempre parlato con lui, non solo nelle ultime ore. Sapevo che per noi era una possibilità e che voleva tornare in Europa». Lasciata ad agosto per trasferirsi all’Al-Ain, negli Emirati Arabi, dopo sei mesi allo Schalke 04, tre anni e mezzo al Lione (con Pjanic, che gli ha già dato il benvenuto) e i tre a Lilla, nell’ultimo dei quali (con Garcia) segnò 16 gol tra Ligue 1 e Coppa di Francia, servendo anche 13 assist.

 ALTRI OBIETTIVI Ma il mercato non finisce neppure con Bastos: dopo Verona, stavolta sì, dovrebbe partire Burdisso (per sostituirlo, piace Paletta), mentre in entrata c’è anche il baby paraguaiano Sanabria. «Abbiamo intenzione di prendere il ragazzo e stiamo lavorando — spiega il d.g. Baldissoni —. C’è la possibilità di usare la clausola nel suo contratto ma preferiremmo trovare una soluzione concordata col Barcellona». Congelata invece, visto il grave infortunio alla caviglia di ieri, l’operazione Ramirez (Southampton). Rischia uno stop tra i 4 e i 6 mesi.





NAPOLI SPIAZZATO A Napoli, invece, erano certi di aver convinto Bastos a scegliere la maglia azzurra, complice anche la possibilità di giocare l’Europa League, vetrina importante in chiave Mondiale. La doccia fredda è arrivata a metà pomeriggio, poco prima che il d.s. Bigon prendesse l’aereo con il quale è atterrato a Bologna alle 18.30 di ritorno dal suo viaggio internazionale, con tappa a Londra. A questo punto, non è detto che il Napoli prenda un altro esterno: non dovessero esserci altre occasioni, resterà Armero. Non si è interrotta, invece, la caccia al centrocampista, nonostante l’arrivo di Jorginho. Per Capoue, tra offerta e richiesta (del Tottenham) ballano circa tre milioni, ma i contatti sono quotidiani. Offerto al Napoli Ralf Teles del Corinthians: il club azzurro ha una posto libero da extracomunitario e sta ragionando. Per M’Vila (Rubin Kazan) verrà riformulata l’offerta dopo che quella per il prestito con diritto di riscatto è stata bocciata, ma la pista resta calda. Vargas, infine, riflette sull’ipotesi di andare al Catania, visto che lo segue anche il Valencia, soluzione preferita. Per la prossima stagione, vicino il portiere Andujar: sarebbe l’ideale vice di Rafael.

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom