Rassegna Stampa

Batosta Bayern e i tifosi urlano: “Vinciamo lo scudetto”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-10-2014 - Ore 08:29

|
Batosta Bayern e i tifosi urlano: “Vinciamo lo scudetto”

Una batosta che fa tornare con i piedi per terra la Roma. Una manata in faccia, sette gol che stordiscono i sessantacinquemila spettatori gelati dalla serata dell’Olimpico. Il Bayern Monaco trionfa, a poco serve la rete di Gervinho, ma i tifosi reagiscono, a fine gara, urlando “Vinceremo il tricolore”. E in curva nord va in scena anche un gemellaggio finale tra i sostenitori giallorossi e i cinquemila tedeschi arrivati nella capitale. Applausi reciproci e scambio di sciarpe lanciate dalla vetrata divisoria.

La notte Champions comincia con una curva sud metà gialla e metà rossa, dietro la scritta “Per sempre sventolerò questa bandiera”, ad accogliere l’ingresso in campo della Roma, in un Olimpico che non fa nulla per trattenere una bolgia come non se ne ricordavano da tempo. L’attesa parte fin dalle prime ore del pomeriggio, con la zona dello stadio presidiata da mille agenti delle forze dell’ordine, chiamati a gestire una sfida ad alto rischio. I tedeschi sono circa cinquemila e riempiono il settore ospiti in maniera compatta e il colpo d’occhio della serata è di quelli da raccontare. Non c’è a sorpresa Maicon, bloccato in extremis da una botta al ginocchio rimediata durante la rifinitura. Il brasiliano non è riuscito a sedersi nemmeno in panchina, e al suo posto gioca Torosidis. Da capire se ce la farà a recuperare per la sfida di campionato di sabato sera, contro la Sampdoria. A Genova Garcia dovrà effettuare un bel po’ di turn over, per far riposare i giocatori più stanchi dopo la stressante serata di Champions. Quattro giorni dopo, infatti, sarà nuovamente campionato, per il turno infrasettimanale, casalingo, contro il Cesena. Dopo Genova, quindi, il Cesena e poi di nuovo in campo sabato, questa volta a Napoli. Sarà vietata la vendita dei biglietti ai residenti del Lazio, con il settore ospiti chiuso, e la gara che si disputerà alle 15 visti i rapporti sempre più pessimi tra le due tifoserie, dopo l’uccisione di Ciro Esposito. Visti i tanti impegni, Garcia è contento di recuperare Manolas, che sconterà la seconda e ultima giornata di squalifica contro la Sampdoria, per tornare a disposizione mercoledì prossimo. Nainggolan comincia a esser stanco e avrebbe bisogno di recuperare un po’ di energie.

Fonte: LA REPUBBLICA (F. FERRAZZA)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom