Rassegna Stampa

Ben venga il profilo basso. Strootman l'uomo in più

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-07-2015 - Ore 08:39

|
Ben venga il profilo basso. Strootman l'uomo in più

IL TEMPO - GIUBILO -  Stati d'animo diversi. quando si va incontro al primo giorno di scuola. Chi è d'umore lieto al pensiero di ritrovare la biondina compagna di banco dell'anno precedente, chi è un po' seccato, colpa del modesto amore per lo studio. La Roma è tornata a Trigoria in attesa del lavoro in montagna, Pinzolo l'attende con l'affetto di sempre. Pochi musi lunghi, quelli di chi specula sul trasferimento, come Destro e Gervinho, quest'ultimo vorrebbe restare, senza pagare pegno per l'anno di vacanza che si era concesso: prima e soprattutto dopo la Coppa d'Africa, la Roma ultimo dei suoi pensieri, ma la scolaresca che Rudi Garcia porta con sé sembra offrire garanzie di impegno e di serietà. E soprattutto di speranza, perché dovrebbe tornare abi-le arruolato Strootman, troppo a lungo rimpianto, ma ci sarà anche, uomo guarito e atleta recuperabile, Castan.

Parte, la nuova Roma, senza fanfare e senza sbandierare promesse inattendibili. Walter Sabatini non ha concluso il suo lavoro, ci saranno ancora gradite sorprese, ma i proclami li lascia ad altri. Basso profilo, molto meglio delle parole spesso vuote che animano il calciomercato di questi giorni, non facile da definire se più frenetico o più malinconico. Con qualche sorriso regalato dai notiziari sportivi. Si legge che l'Empoli si è assicurato Spolli, fantasma di fine stagione a Roma, «per rafforzare la difesa», quale sarà la parola sbagliata? Higuain, specifica il Napoli, ha una clausola rescissoria di quasi cento milioni. Non si specifica se la cifra copra anche il risarcimento dei danni procurati agli spettatori di curva dai calci di rigore del Pipita.

Per tornare al nostro orticello, è da apprezzare la partenza in sordina, in realtà la Roma, seconda dello scorso campionato, non deve rivendicare nulla. Meglio sfuggire all'eccesso di attenzioni mediatiche. Che siano tornatele milanesi è soltanto una buona notizia, distoglie l'informazione dagli obiettivi di Garcia, che restano alti, e dal coraggio di Totti, ancora impavido in campo.

Fonte: Il Tempo - Giubilo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom