Rassegna Stampa

Benatia forse ce la fa. Pjanic nì

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-11-2013 - Ore 08:39

|
Benatia forse ce la fa. Pjanic nì

 Pjanic nì, Benatia più sì che no. La sfida contro il Cagliari di lunedì sera, oltre a far scendere la Roma al secondo posto in classifica, ha regalato ai giallorossi un bel po’ di viavai in più nell’infermeria di Trigoria. Il centrale di difesa al 90’ ha lasciato il campo zoppicando. E si è fatto male da solo, quasi da fermo. Ieri al Bernardini è stato lasciato quasi fermo per evitare di peggiorare la situazione: addirittura ci hanno pensato due volte prima di fargli effettuare la seduta di fisioterapia. Il punto è infatti lo stesso che lo aveva tenuto fermo ai box per due settimane abbondanti, facendogli saltare la sfida col Sassuolo e la prima metà della sosta.

Ma gli esami strumentali hanno rasserenato un po’ tutti: Benatia ha riportato soltanto una lieve contrattura al polpaccio. Esclusa quindi dal responso medico la temuta lesione. Probabilmente riprenderà ad allenarsi a parte già da oggi, con un lavoro specifico, ma per Bergamo rimane ancora in forse: bisogna vedere come reagirà il polpaccio. Se entro giovedì non tornerà ad aggregarsi al gruppo, toccherà a Burdisso prendere il suo posto.

Stessa questione legata a Miralem Pjanic, che prima di entrare negli spogliatoi si è fermato a parlare con il medico perché avvertiva un dolore alla caviglia sinistra: ma dovrebbe essere solo una contusione. Il problema però è legato alla stanchezza: sia il bosniaco che Strootman sono rientrati negli spogliatoi stremati. E allora Garcia potrebbe puntare su un piccolo turnover, o al massimo a una staffetta, per far riprendere fiato a centrocampo. Oggi il responso ufficiale, ma rimane pronto Michael Bradley.

Chi all’80% dovrà dare forfait anche a Bergamo è Federico Balzaretti. Nel weekend era tornato a correre, ma non ancora in maniera fluida. Ieri per il terzino soltanto seduta fisioterpica e lavoro in acqua: il momento della convocazione rimane lontano. Anche perché a Trigoria sono rimasti molto soddisfatti della prestazione di Dodò, che ha fatto rimpiangere leggermente meno l’assenza di Federico. Out anche Torosidis, che rimarrà fermo ai box per almeno altri 15 giorni. La carta Maicon, dunque, rimane l’unica su cui potrà contare Garcia. Ma anche il Brasiliano ha bisogno di riprendere fiato, ed è per questo che probabilmente il tecnico centellinerà le sue forse anche in settimana.

Per quanto riguarda Francesco Totti, entro la fine di questa settimana si sottoporrà alla visita di controllo a Villa Stuart per capire se potrà essere impiegato contro la Fiorentina, il prossimo 8 dicembre. L’ottimismo è alto, e tutto dipenderà dal responso medico che arriverà entro il weekend. Resta in stand by la questione Mattia Destro: l’attaccante fisicamente sta bene, ha pienamente recuperato. Il problema è che Garcia non ha alcun riscontro sul campo, e quindi teme che non riesca a reggere il peso di una partita. Ed è soprattutto per questo che lunedì all’Olimpico ha preferito inserire Marco Borriello anziché l’ex Siena.

Fonte: IL ROMANISTA - VERCILLO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom