Rassegna Stampa

Benatia: rottura. No al rinnovo, si riapre l’asta

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-08-2014 - Ore 09:10

|
Benatia: rottura. No al rinnovo, si riapre l’asta

Rottura. Totale o quasi. La cena postFenerbahçe tra Sabatini e Moussa Sissoko ha prodotto la classica fumata nera. Benatia ha rifiutato l’offerta della Roma (2 milioni di euro, più bonus vari per circa 500mila euro), ora la sua cessione è sempre più probabile. A patto, però, che il difensore marocchino porti un’offerta congrua nei prossimi 23 giorni, al massimo entro la fine della prossima settimana. La Roma, infatti, non si può certo permettere di aspettare gli ultimi giorni di mercato per decidere chi sarà a guidare la difesa nella prossima stagione. Tra Bayern e Londra Sissoko al tavolo serale con Sabatini ha messo sul piatto della bilancia un’offerta di circa 28 milioni (più 2 di bonus) da parte del Bayern, sentendosi invece rispondere con una richiesta del d.s. di 32 (più 8 di bonus).

Una forbice potenziale di dieci milioni (da 30 a 40), che l’agente di Benatia sta provando a limare in queste ore con i dirigenti del Bayern Monaco, cercando di convincerli a fare ancora un ulteriore sforzo.L’impressione è che se il Bayern riuscirà ad arrivare a metà strada, salendo fino a 35 (bonus compresi) allora l’affare si potrà chiudere. In caso contrario Benatia resterà a Roma, probabilmente non proprio felice, anche se il viaggio di ieri di Baldissoni e Sabatini a Londra potrebbe nascondere anche altre strategie. Il d.g. e il d.s. della Roma, infatti, dopo aver cenato ieri con Franco Baldini (Tottenham), nelle prossime ore incontreranno anche Wenger (Arsenal) e Van Gaal (Manchester United).

Il motivo? Pubbliche relazioni, ma forse anche qualcosa in più. In buona sostanza, se qualcuno in Inghilterra vuole davvero Benatia, è il momento di scoprire le carte. Ora o mai più.

Alternative A Londra, però, la Roma ci è andata anche per cautelarsi in caso di cessione di Benatia. Con Baldini hanno riparlato anche di Chiriches, il difensore romeno che gli Spurs hanno preso lo scorso anno a 9 milioni e possono cedere a 78. Il vero obiettivo della Roma, però, è Nastasic (City), di cui ha parlato nei giorni scorsi con Ramadani, l’agente anche di Ljajic e Jovetic. Il City lo ha messo sul mercato, vuole circa 15 milioni, il serbo può giocare anche a sinistra (visti i problemi di Cole ed Emanuelson). E poi occhi sempre su Basa (Lilla), pupillo di Garcia.

Fonte: Gazzetta dello Sport/A.Pugliese

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom