Rassegna Stampa

Blatter e Platini aspettano la sentenza Ali bin Hussein chiede il posticipo del voto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-02-2016 - Ore 07:34

|
Blatter e Platini aspettano la sentenza Ali bin Hussein chiede il posticipo del voto

CORRIERE DELLA SERA - In attesa della sentenza d’appello su Blatter (foto) e Platini, condannati a 8 anni di squalifica dalla Commissione etica della Fifa, la marcia d’avvicinamento al Congresso straordinario sta diventando una battaglia senza esclusione di colpi. Venerdì a Zurigo i 209 membri sceglieranno il successore Blatter. Un passaggio epocale, per la Federcalcio internazionale. La lotta per il voto si sta facendo caldissima, al punto che 
uno dei cinque candidati, il Principe giordano Ali bin Hussein, ha chiesto il rinvio delle elezioni. L’istanza, avanzata presso il Tas, contesta il no espresso dalla Fifa alla richiesta di Hussein di predisporre cabine elettorali trasparenti, per permettere una corretta vigilanza su eventuali illeciti. Non sembra preoccuparsene il candidato espresso dall’Europa, il segretario generale dell’Uefa Gianni Infantino, certo di avere l’appoggio dei paesi africani, che in caso di vittoria ha promesso che farà di tutto per allargare il Mondiale a 40 squadre. Lo sceicco del Bahrein Salman bin Ibrahim accusa Infantino di voler distribuire fondi e di aver promesso 5 milioni di dollari a ognuna delle 209 federazioni: «Se verrà eletto, porterà il calcio e la Fifa alla bancarotta», ha detto. Intanto, un necessario pacchetto di riforme dovrebbe essere varato dal Comitato esecutivo, in programma oggi. 
La misura più significativa? Il successore di Blatter non potrà rimanere in carica per più di tre mandati. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom