Rassegna Stampa

Braccio di ferro Moratti-Roma. Nainggolan, soldi e contropartite

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-06-2013 - Ore 09:30

|
Braccio di ferro Moratti-Roma. Nainggolan, soldi e contropartite

(Gazzetta dello Sport) Non solo Paulinho. Continua il braccio di ferro tra Inter e Roma per arrivare a Radja Nainggolan. I due club negli ultimi giorni hanno stretto la morsa sul 25enne centrocampista del Cagliari, ma utilizzando strategie differenti. 

BARDI?  Meglio un difensore I nerazzurri seguono le vie istituzionali e hanno contattato la società. Giovedì il d.t. Marco Branca ha pranzato con il presidente del Cagliari Massimo Cellino, che poi si è sentito al telefono anche con Massimo Moratti. Nainggolan piace molto a Mazzarri, che l’aveva messo nella propria lista già a Napoli, ammirato dalla sostanza e duttilità del ragazzo. La valutazione del Cagliari è da top player, 15 milioni, e ovviamente l’Inter – che peraltro ha spiegato ai sardi di non essere ancora in grado di formulare un’offerta precisa, in attesa di fare cassa con una cessione eccellente o grazie al nuovo socio – punta a inserire nell’affare qualche contropartita tecnica. In primis Francesco Bardi, 21enne portiere reduce dal prestito al Novara e titolare dell’Italia Under 21 che stasera in Israele gioca la semifinale dell’Europeo contro l’Olanda. Pare però che Cellino, pur stimando il ragazzo, abbia fatto sapere a Branca di avere già opzionato all’estero un sostituto di Agazzi. E allora preferirebbe uno dei tanti buoni difensori giovani che ha l’Inter. Tre dei quali (Biraghi, Caldirola e Donati) completano la difesa degli stessi azzurrini. 

ALTRA STRATEGIA  La Roma al contrario lavora da giorni sul giocatore e relativo entourage. Consapevoli delle mosse Inter, i giallorossi hanno accelerato i tempi e ieri mattina Walter Sabatini ha incontrato l’agente di Nainggolan, Alessandro Beltrami, per proporre quello che è un accordo di massima per un quadriennale a 1,8 milioni a stagione. Per il Cagliari sarebbero pronti 10-12 milioni più la comproprietà di uno tra Nico Lopez, Bertolacci e Verre. 

ROMA,MILANO,PUBBLICITA’… Ieri peraltro Nainggolan è stato intercettato a Fiumicino. Subito sono scattati i tam tam di mercato, ma Radja doveva semplicemente andare all’Ambasciata indonesiana per avere il visto. E poi? Poi il centrocampista è salito addirittura a Milano per incontrare proprio Beltrami, il suo agente: pare abbia consegnato alcuni contratti pubblicitari proprio per il mercato dell’Indonesia, paese per il quale stamattina (ripassando da Fiumicino) Radja partirà. Perché non va dimenticato che il belga ha origini indonesiane. Giusto la nazionalità di Erick Thohir, il tycoon in trattativa con Moratti per acquisire delle quote del club nerazzurro. Il braccio di ferro si arricchirà presto di nuove puntate.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom