Rassegna Stampa

Bradley innamorato del Toronto: "Ho lasciato la Roma per migliorarmi"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-01-2014 - Ore 10:21

|
Bradley innamorato del Toronto:

Torna a casa, almeno inteso come campionato. Statunitense 26enne, Micheal Bradley ritrova la MLS, il torneo del Nord America, dopo nove anni di lontananza. Ha firmato con il Toronto FC, club canadese che si è assicurato anche l'inglese Defoe, presentato insieme allo stesso ex Roma.

Già, quella Roma che ne fece simbolo del nuovo corso italo-americano di Pallotta: il presidente giallorosso è cambiato, poco bisogno di connazionali, sopratutto se questi sono scontenti. Con Strootman le chance di Bradley si sono ridotte, con l'arrivo di Nainggolan sono giunte a zero. Milioni dal Toronto e addio.

"E' accaduto tutto molto in fretta, si è trasformata da idea e piccolo interesse a realtà" ha evidenziato Bradley. "Quando ho sentito di questo interessamento ho parlato con la dirigenza del Toronto, capendo che si sarebbe potuto fare qualcosa di speciale qui, sono motivati. Voglio far parte di questa crescita".

E' il momento giusto per tornare in America: "Questa è stata un'opportunità che non volevo lasciarmi scappare. Se mi aveste chiesto qualche anno fa se sarei tornato in MLS in questo momento probabilmente avrei risposto di no. Se c'è la motivazione c'è tutto, vuoi essere in un posto dove sei apprezzato".

Una sfida per continuare a migliorare: "Come ho sempre fatto, da quando avevo 14 anni. La MLS forse non è al livello ancora dei migliori tornei d'Europa, c'è ancora un po' di lavoro da fare, ma è un campionato competitivo. Ci sono più squadre, più tifosi, più attenzioni rispetto a quando me ne sono andato. Sono qui per migliorare, come sempre".

Fonte: Goal.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom