Rassegna Stampa

Brasile, Maicon cacciato per un ''problema interno''

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-09-2014 - Ore 09:15

|
Brasile, Maicon cacciato per un ''problema interno''

 «Maicon non rientra più nei piani della nazionale brasiliana». I novanta minuti della discordia nell’amichevole contro la Colombia sono diventati gli ultimi del terzino romanista in nazionale. Ieri, infatti, la Federcalcio brasiliana con un comunicato ha ufficializzato l’espulsione dell’ex- nerazzurro dal ritiro per «un problema interno » esploso poche ore prima della seconda amichevole contro l’Ecuador. Un fulmine in un cielo non certo sereno visto che lo stesso Maicon era già al centro di un uragano scatenato dal suo utilizzo per 90’ in nazionale dopo che era stato escluso per motivi fisici appena 6 giorni prima contro la Fiorentina nella prima giornata di campionato. Un comportamento che ha fatto esplodere la rabbia dei tifosi giallorossi già indispettiti dalle prolungate ferie post mondiale di Maicon (tornato ad allenarsi il 13 agosto) mentre da Trigoria assicuravano rientrasse in un percorso di recupero psicologico e fisico avallato dallo stesso Garcia che pochi giorni fa aveva sentito telefonicamente il ct Dunga proprio per parlare della condizione del terzino. L’allontanamento immediato dal ritiro del Brasile di Maicon comunque non è collegata al suo impiego contro la Colombia bensì a quanto successo a Miami le ore successive alla partita. Media brasiliani mormorano di un Maicon troppo «su di giri» dopo la vittoria mentre da Trigoria assicurano di non conoscere le cause dell’esclusione e aspettano di parlare tra oggi e domani col calciatore.

Fatto sta che da ieri Maicon non fa più parte del Brasile di Dunga (il tecnico che aveva deciso di puntare sul 33enne nonostante il disappunto della piazza).«Ringrazio Maicon per essersi unito alla Seleçao, ma oggi è stato liberato dalla delegazione – le parole di Gilmar coordinatore delle nazionali brasiliane riportate dai media brasiliani – Vorrei ringraziarlo per i servizi prestati alla Seleçao. È stato un problema interno e non risponderò alle domande sull’argomento. Mi piacerebbe che non facciate domande nemmeno ai giocatori. Fabinho del Monaco lo sostituirà, è in volo e aspettiamo di sapere a che ora arriverà». Sbarcherà in serata a Fiumicino, invece, Maicon atteso dalla dirigenza e da Garcia per chiarire l’accaduto. Il tecnico lo vorrebbe pronto per la prima di Champions, ma ora dovrà lavorare molto sulla testa di un giocatore che dopo la debacle mondiale sembra non essersi più ripreso.

Fonte: LEGGO (F. BALZANI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom