Rassegna Stampa

Bruno Conti in giallorosso per altri tre anni. Si occuperà della ricerca di nuovi talenti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-03-2016 - Ore 07:50

|
Bruno Conti in giallorosso per altri tre anni. Si occuperà della ricerca di nuovi talenti

IL TEMPO - SERAFINI - Altri tre anni per proseguire insieme il futuro in giallorosso. Negli ultimi giorni Bruno Conti ha firmato il rinnovo contrattuale che lo legherà allaRoma fino al 2019. Da mesi infatti era stata segnata in agenda la possibile ricollocazione nei quadri dirigenziali dell’ex responsabile del settore giovanile diTrigoria, nonostante le difficoltà registrate da entrambe le parti nel trovare una soluzione condivisa.

Alla fine però è arrivata la tanto attesa fumata bianca: nonostante non sia stato definito nei dettagli il nuovo ruolo che gli sarà affidato, Conti avrà la possibilità di continuare a lavorare nell’ambito dello scouting, alla ricerca dei talenti più promettenti da far crescere successivamente a Trigoria. Una rete che la società giallorossa sta cercando di sviluppare attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie, ma che allo stesso tempo ha il bisogno di essere supportata da una figura professionale in grado di fornire la necessaria esperienza sul campo. Per questo l’intenzione della dirigenza rimasta ferma nell’offerta iniziale di affidare a «Marazico» il ruolo di osservatore internazionale(ipotesi poco gradita a Conti, più che altro per lo scenario di dover intraprendere lunghi viaggi in giro per il mondo) è stata successivamente smussata attraverso le ampie possibilità che offre la società. Non è escluso che la nuova posizione rientri anche nel progetto delle As Roma Academies, iniziativa nata per allargare la base dalla quale attingere giocatori, stringendo accordi sia con importanti poli sportivi romani sia attraverso l’affiliazione di alcune società professionistiche. Anche perché la supervisione del settore giovanilerimarrà sotto il controllo dell’ex difensore di Napoli e Bologna Massimo Tarantino, uomo di fiducia della dirigenza e collaboratore dal 2013 di Walter Sabatini. Dall’arrivo della proprietà americana infatti, gli Allievi e la Primavera romanista vengono gestite dal ds con l’obiettivo di avvicinare le giovanili alle stesse metodologie che vengono applicate in prima squadra. La volontà di non spezzare i ponti con il passato (ieri è stato avvistato nel centro sportivo anche Angelo Peruzzi, passato a Trigoria però soltanto per un saluto ai suoi amici Totti e De Rossi) si è concretizzata al momento con la conferma di Bruno Conti e l’inserimento in società di Sebino Nela, lo Slo responsabile dei rapporti con la tifoseria.

Fonte: IL TEMPO - SERAFINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom