Rassegna Stampa

Bye bye Orlando, ciao Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-05-2014 - Ore 08:10

|
Bye bye Orlando, ciao Roma

Si torna in Italia, si torna a casa. Tutti in volo. La Roma ha lasciato gli Stati Uniti alle 19 di ieri e arriverà nella Capitale oggi attorno all’ora di pranzo. Si è concluso così l’ultimo atto della stagione 2013- 2014. Una tournée, quella di Orlando, che ha avuto un grande valore di immagine, ma che ha dato anche qualche buona indicazione su due dei nuovi giocatori che Rudi Garcia si troverà ad allenare tra qualche mese. Perché Sanabria e Paredes hanno ben impressionato e perfino Totti ha speso belle parole per loro («Hanno qualcosa in più rispetto agli altri. Credo possano avere un bel futuro»). Ma è arrivata anche una brutta notizia. Sperando che non si riveli bruttissima. Quella dell’infortunio a Dodò durante l’amichevole contro l’Orlando City. Il crack al ginocchio, lo stesso già infortunato ed operato. E la paura, soprattutto, che possano nuovamente aver ceduto i legamenti. Certezze non ce ne sono, il brasiliano dovrà sottoporsi a nuovi esami strumentali appena arrivato a Roma, forse già nel pomeriggio di oggi, per valutare la reale entità dell’infortunio.

Nei giorni scorsi a Dodò sono arrivati tanti messaggi di incoraggiamento da parte dei compagni, lui è ovviamente giù di morale anche se ha provato a distrarsi un po’ partecipando, seppure con le stampelle, alla serata di domenica che il gruppo ha trascorso insieme prima a cena e poi giocando a bowling e ping pong. C’era la squadra, c’era lo staff tecnico, c’erano i dirigenti e c’era il presidente Pallotta che ha sfidato alcuni dei calciatori romanisti. Oggi dunque si arriva a Roma e ci sarà il rompete le righe, si va in vacanza e ci si rivede per il ritiro, per dare il via ad una stagione che, dopo quella splendida appena terminata che è stata del rilancio e della fondamentale conquista di un posto Champions, dovrà essere quella in cui (come detto anche da Garcia) tentare di portare a casa un trofeo. Vacanze, dunque. Da subito quasi per tutti. Qualcuno dovrà pazientare ancora un po’, un paio di giorni, ma per un motivo valido, un bel motivo. Perché domani verranno svelate le nuove maglie della Roma, le prime col “baffo” della Nike. Insomma, l’inizio di un cammino a braccetto che durerà per 10 anni. Non ci sarà una presentazione come quella dello scorso anno. In mattinata la Nike attraverso i suoi canali (sito e social network) mostrerà le maglie, più tardi toccherà alla Roma con un evento che coinvolgerà anche Francesco Totti. Mancheranno ancora tre mesi al via della nuova stagione che vedrà la Roma impegnata su tre fronti, ma in quel momento vedendo le nuove maglie, il futuro un po’ sarà già cominciato.

Fonte: IL ROMANISTA - GIANNINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom