Rassegna Stampa

C’è Bertolacci, il tuttofare. Ansia Florenzi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-03-2015 - Ore 08:57

|
C’è Bertolacci, il tuttofare. Ansia Florenzi

Dopo i 25 minuti con l’Albania arriva per Andrea Bertolacci il debutto vero, da tre punti, per sostituire un’insostituibile come Marchisio. Il genoano piace al c.t.: è un atipico, se vogliamo, visto che può giocare da mezzala (ruolo previsto per oggi), può stare sulla fascia (come nel 4-4-2 contro gli albanesi) e in teoria sa inventarsi trequartista. Da tre stagioni al Genoa, in arrivo dal Lecce, scuola Roma, ma non è un baby: ha compiuto a gennaio 24 anni e svolto tutta la trafila nelle Under prima di essere preso in considerazione da Conte. È in quel gruppo di mediani (Parolo, Soriano, Florenzi, più Bonaventura, Poli, lo stesso ex compagno Sturaro) che si giocheranno un paio di maglie nell’eventualità dell’Europeo: non ci sarà spazio per tutti, è chiaro, e quindi ogni minuto è utile per guadagnare punti. Questa di Sofia è una grande occasione.

 
FLORENZI-PASQUAL Marchisio non è l’unico assente in Bulgaria. Altri due azzurri sono out e, in entrambi i casi, come spiega il professor Enrico Castellacci, a causa di infortuni precedenti.Pasqual aveva ricevuto una botta al costato in campionato con la Fiorentina: niente di grave, ma la lesione gli impediva movimenti quali torsioni, e quindi è tornato a casa. Florenzi era arrivato a Coverciano con un problema al ginocchiod’accordo con lo staff medico della Roma è rimasto con la Nazionale, sperando che con un po’ di riposo possa tornare disponibile per l’Inghilterra. Dei 26 convocati ne sono rimasti quindi disponibili 23, quelli previsti dal regolamento Uefa per le partite di qualificazione a Francia 2016.  

OGGI RIENTRO Ieri l’Italia ha svolto un allenamento a Coverciano in mattinata, quando s’è fatto male Marchisio, ed è arrivata a Sofiain serata con un charter. Pioggia, umido, non freddo: niente seduta allo stadio, soltanto le conferenze. Oggi ultima rifinitura. Si gioca alle 21.45 locali (20.45 in Italia), conoscendo quindi il risultato delle altre due partite del gruppo (previste nel pomeriggio): potrebbe essere un vantaggio ma anche una pressione per gli azzurri. A fine partita, rientro immediato in Italia. A Torino. Dove martedì si svolgerà l’amichevole con l’Inghilterra .

Fonte: gasport (F. Licari)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom