Rassegna Stampa

Calcio a curve chiuse. Buu e cori, punite Roma e Inter due gare senza il cuore del tifo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-12-2013 - Ore 08:26

|
Calcio a curve chiuse. Buu e cori, punite Roma e Inter due gare senza il cuore del tifo

Chiuse dal 22 dicembre al 26 gennaio. E non per ferie, ma per razzismo e/o discriminazione territoriale. Stiamo parlando delle curve di Roma e Inter che, avendo già goduto della sospensiva e essendo quindi recidive, sono state punite dal giudice sportivo con due turni di chiusura (e multa di 50 mila euro).

L’Inter quindi si troverà nella singolare e scomoda situazione di dover giocare il derby col Milan (e la gara interna col Chievo) senza il secondo anello di Curva Nord colpevole di cori discriminatori contro i napoletani. Stesso trattamento per la Sud giallorossa perché secondo il giudice sportivo: «La maggioranza dei circa 1.700 sostenitori nel settore ospiti di San Siro intonava a gran voce per due volte il coro “Rossoneri squadra di neri” che veniva percepito distintamente dai collaboratori in campo. E perché all’8’ sempre la maggioranza dei tifosi indirizzava per alcuni secondi numerosi ed intensi buu verso Balotelli ». Ergo: Roma-Catania di domenica senza Sud e Roma-Genoa del 12 gennaio senza Nord e Sud (contro il Napoli furono sanzionate entrambe le curve). Sud chiusa come contro il Verona, esordio casalingo stagionale, sempre a causa di cori contro Balotelli.

La Roma però stavolta non resterà a guardare. La dirigenza ha già presentato un preavviso di reclamo (stessa cosa ha fatto l’Inter). A far scattare l’ira di Baldissoni è stata la giustificazione degli ispettori di Lega, che durante la gara non avevano ravvisato gli estremi per la squalifica. Poi è arrivata la denuncia della Questura di Milano a cambiare le carte in tavola.

La Roma ha richiesto l’intera documentazione audio dei fatti incriminati e il tutto verrà studiato dai legali giallorossi. Visti i tempi stretti la Roma ha già chiesto di far slittare la sanzione “salvando” il match col Catania (e l’Inter salverebbe il derby). Il coro «Rossoneri Carabinieri» potrebbe essere stato scambiato per «Rossoneri squadra di neri» tanto che da ieri su Facebook i tifosi presenti a San Siro postano il video col coro autentico. E anche i buu rivolti a Balotelli non sembrano siano arrivati dalla maggioranza dei tifosi, bensì da 50-100 persone facilmente identificabili e non necessariamente appartenenti alla Sud.

Se il ricorso dovesse essere presentato e poi bocciato la Roma non chiederà comunque alla Lega di portare i bambini in curva come fatto dalla Juve (di nuovo multata di 5.000 euro per «coro offensivi contro un giocatore avversario»). Anche la Nord della Lazio si è vista infliggere un turno di chiusura per buu razzisti a Mbaye del Livorno, ma essendo la prima sanzione l’esecuzione è stato sospesa per un anno. Stesso trattamento per la Nord del Latina colpevole di cori contro Matute del Crotone.

Fonte: Leggo – Balzani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom