Rassegna Stampa

Calendario intasato, recupero ad aprile

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-02-2014 - Ore 08:50

|
Calendario intasato, recupero ad aprile

Roma-Parma si rigioca tra due mesi. Il 2 o il 9 aprile. A meno che la Lazio non interrompa subito il suo cammino in Europa League contro i bulgari del Ludogorets: in quel caso l’Olimpico sarebbe disponibile il 12 marzo.

Il toto-data sul recupero è iniziato quando i calciatori erano ancora sotto la doccia, stavolta calda, all’interno dello stadio. Le due società propendono entrambe per il rinvio ad aprile ma è impossibiletrovare subito una soluzione: oggi nuovo aggiornamento tra i dirigenti e la Lega a margine dell’assemblea di Milano.
Tra Coppa Italia, posticipi e anticipi di campionato, partite di Europa League, amichevoli della nazionale e impegni del Sei Nazioni di rugby è assai complicato trovare un «buco» nel calendario. Le prossime due settimane sono già riempite dalla doppia sfida Roma-Napoli nelle semifinali di Coppa Italia. Non si può giocare neppure mercoledì 19 febbraio perché il giorno dopo c’è Lazio-Ludogorets e sabato 22 irrompe il rugby con la sfida Italia-Scozia. E mercoledì 26? Impossibile, in quanto il Parma sarà impegnato il lunedì 24 con la Fiorentina nel posticipo disposto per l’impegno europeo dei viola. Da escludere anche giovedì 27 visto che Roma-Inter è stata anticipata a sabato 1° marzo: in entrambi i casi non ci sarebbero i giorni necessari per «dividere» una partita dall’altra.

Incredibile ma vero, neanche a marzo al momento c’è una data disponibile. Il primo mercoledì, il 5, è in programma l’amichevole della Nazionale di Prandelli in Spagna. Se la Lazio passa il turno in Europa, allora va messa una croce pure sul 12 marzo: la Uefa ha già fissato al 13 l’impegno casalingo dei biancocelesti contro la vincente di Valencia-Dinamo Kiev. Il 15 torna il rugby con Italia-Inghilterra e per questo è già stata posticipata Roma-Udinese a lunedì 17: va quindi escluso mercoledì 19. Il 26 non se ne parla: c’è il turno infrasettimanale di campionato.

Eccoci quindi arrivati ad aprile: Roma-Parma si può finalmente giocare il primo o il secondo mercoledì del mese (2 e 9), a seconda degli eventuali impegni all’Olimpico della Lazio in Europa League. Se sarà il 2, Garcia avrà una gara casalinga in mezzo alle due trasferte con Sassuolo e Cagliari, altrimenti ne giocherà due di fila all’Olimpico: il 13 aprile arriva l’Atalanta. La data è un rebus, mentre sull’orario del recupero si può andare spediti: alle 18.30 per non sovrapporsi alle partite di Champions.
Insomma, i giallorossi saranno costretti a tenersi l’asterisco in classifica a lungo e la corsa scudetto rischia di essere falsata. Un modo per evitarlo sarebbe spostare la semifinale di ritorno di Coppa Italia ma l’ipotesi, salvo sorprese, non verrà presa in considerazione. Anche perché in Lega hanno già un bel problema con la data della finale, fissata ufficialmente a sabato 3 maggio. Peccato che domenica 4 si giochi il terzultimo di campionato e immaginate voi quanto sarà complicato spostare una partita della Roma se sarà lei a correre ancora per scudetto e Coppa. Ecco perché a via Rosellini hanno già partorito un’idea nuova: finale di Tim Cup il 1° maggio, un giovedì festivo più lontano dal traguardo del campionato.

Fonte: Il Tempo – Austini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom