Rassegna Stampa

Cantiere Italia Dalla cintola in su quante incognite

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-04-2015 - Ore 08:04

|
Cantiere Italia Dalla cintola in su quante incognite

Dovrebbe essere la Nazionale di Pirlo, ma Pirlo, colpa degli infortuni, ha giocato poco più di un’ora contro l’Azerbaigian: una presenza su 8. Naturalmente da Pirlo non si può prescindere e dalla sua collocazione discenderanno i ruoli di Marchisio e Verratti, per fare due nomi. Comunque, dopo 8 gare (5 successi, 3 pari, differenza gol 12-5), 55 convocati e 43 schierati, un primo bilancio è possibile. All’Europeo andranno in 23 e c’è chi è già in vantaggio.

VERSO FRANCIA 2016 Se qualificati, ma non dovrebbe essere impresa impossibile, hanno un piede in Francia: Buffon e Sirigu (portieri); Barzagli, Bonucci, Chiellini e Ranocchia (difensori); Darmian, Pirlo, Marchisio, Giaccherini, Candreva (centrocampisti); Eder, Pellè (attaccanti). A questi 13 possono aggiungersi, se confermeranno quanto fatto finora, Pasqual, Soriano, Verratti, Zaza e Immobile e probabilmente Perin, terzo portiere, finora preferito a Marchetti. E siamo a 19. Come dire: da designare ancora 4 nomi. Naturalmente sono discorsi lontani: siamo a quasi 14 mesi dalle liste ufficiali. Potrebbe spuntare un Messi, perché no? Dall’Under 21 piacciono Zappacosta e Romagnoli. Conte ha ammesso che avrebbe convocato Sansone (Sassuolo) allo stage e aspetta sempre Insigne. Qualcuno dei favoriti può entrare in crisi. Ma, oggi, la situazione è più o meno questa.

IN BALLOTTAGGIO Di questi 4 mancanti, uno sarà un difensore: al momento la lotta è Moretti-Rugani, con Ogbonna e Astori in attesa. Due i centrocampisti da definire: non si può negare che, se ritroverà la condizione perduta, De Rossi entrerà sicuramente in lista. Poi un esterno: Conte potrebbe sceglierne uno di ruolo (Abate, Antonelli, Santon), oppure rischiare uno come Florenzi (milleusi). Infine, un attaccante: al momento un ballottaggio può essere Vazquez-Gabbiadini. Ma la situazione è fluida e, da Immobile a Pasqual, il posto va conquistato. Si parlerà anche di posizioni (Verratti mezzala? In quale ruolo rende meglio Candreva? Darmian è meglio a sinistra?). E di moduli: il 3-5-2 potrebbe prestarsi a qualche accorgimento.

ITALIA DA TV A cena ieri con Tavecchio, Lotito e Abodi, ai quali ha offerto la cena, Conte ha confermato che non intende lasciare la Nazionale. Ai tifosi l’Italia piace: 7,4 milioni hanno visto in tv l’amichevole con l’Inghilterra.

RANKING: ATTENZIONE 2018 Con due pari, però, si perde qualcosa nel ranking Fifa: il 12 aprile sarà pubblicata la classifica aggiornata e l’Italia perderà una posizione, scendendo all’11° posto. Niente scherzi: il 25 luglio a San Pietroburgo saranno sorteggiati i 9 gruppi di qualificazione a Russia 2018. Sarà necessario restare tra le prime 8 europee per essere teste di serie (più la Russia di diritto). Ad aprile l’Italia sarà proprio l’8° europea.

INFORTUNI AZZURRI Cambierà qualcosa nell’immediato futuro: la gestione degli infortuni. Niente più comunicazione della diagnosi, lasciata al buon cuore del club. Rapporti da «sistemare», visto che anche il famoso comunicato federale su Marchisio era stato concordato nel pomeriggio con la Juve.

 

Fonte: Gazzetta dello Sport/F.Licari

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom