Rassegna Stampa

Caos Parma, il Tribunale cancella altri 2 punti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-03-2015 - Ore 11:00

|
Caos Parma, il Tribunale cancella altri 2 punti

 Via altri due punti, al Parma, che così resta con 9, in attesa che altri 2-3 vengano levati per il mancato pagamento degli stipendi da parte di Giampietro Manenti. Un punto di penalizzazione era relativo alla scorsa stagione, in tutto fa -3, e per le inadempienze di novembre sono stati inibiti per 4 mesi l’ex presidente Tommaso Ghirardi e l’ex ad Pietro Leonardi. Due anni fa, Ghirardi quasi imponeva l’acquisto di appartamenti, per risparmiare sugli ingaggi più onerosi e magari prolungare i contratti. Gli stabili erano di proprietà di un’immobiliare che fa capo al padre Enrico, venivano girati ai calciatori con il meccanismo “appartamento acquistato uguale contratto prolungato con il Parma”. Sono tutti a Carpenedolo, in provincia di Brescia, dove abita la famiglia che era proprietaria della società crociata, e adesso restano difficili da ricollocare. Zaccardo oggi è al Milan, ma con quel meccanismo gliene hanno rifilati 7, uno è andato a Morrone. Aveva declinato l’offerta il capitano Alessandro Lucarelli, mentre l’ex portiere Pavarini smentisce di averne acquistato uno. Due anni fa la famiglia Ghirardi-Pasotti aveva ideato questa strategia. «Anch’io ne avevo preso uno – spiega il dt Preiti -, come forma di cortesia, nel maggio 2014, senza prolungamento di contratti nè vantaggi economici. Lo pagai attorno ai 100mila euro, l’ho affittato e lo considero una piccola rendita». Ieri c’è stata l’assemblea dei soci, interlocutoria perchè Manenti aspetta l’udienza in tribunale di giovedì e metterà soldi solo dopo, se non verrà dichiarato il fallimento. Lunedì, intanto, il discusso finanziere Alessandro Proto lo incontrerà ancora

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom