Rassegna Stampa

Capitano, Livorno al futuro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-08-2013 - Ore 09:45

|
Capitano, Livorno al futuro

E sono 22. Ventidue stagioni da professionista, tutte con la maglia della Roma. Che è sempre la Roma di Francesco Totti, anche oggi titolare nell’attacco romanista e uno dei più in forma durante il precampionato. Certo, dopo le dichiarazioni del direttore generale Baldissoni, che si è detto disposto al rinnovo purché«compatibile con la sostenibilità economica e finanziaria», è ancora un po’ presto per essere sicuri che ci sarà anche una stagione numero 23. Ma non sono questi i pensieri del momento e in ogni caso le strade di Totti e della Roma non potranno non continuare insieme.

Oggi molto probabilmente lo vedremo nel ruolo di centravanti, che in pratica non occupa dall’interregno di Montella in panchina nella stagione 2010-11, in cui peraltro Francesco segnò spesso e naturalmente volentieri. Poi Luis Enrique l’ha riportato trequartista, Zeman l’ha messo a sinistra nel 4-3- 3, Andreazzoli sempre dietro a Lamela e uno tra Osvaldo e Destro. Proprio perché Lamela non partirà titolare e non c’è ancora il suo sostituto, molto probabilmente ci sarà proprio lui al centro dell’attacco. Si ricomincia dal Livorno, come accadde nel 2006-2007, l’annata di Totti capocannoniere che però iniziò con un rigore sbagliato da parte del Capitano. Si giocava all’Olimpico, proprio contro il Livorno. Stavolta invece il torneo comincia dall’Armando Picchi, dove la Roma non vince dalla stagione 2004-05. E quel giorno ci mise la firma proprio Totti, andando a segno insieme a Montella nel 2-0 con cui la squadra allora allenata da Delneri vinse una partita che a un certo punto fu addirittura sospesa per un’improvvisa bufera che si abbatté sulla città toscana.

In carriera Totti ha poi segnato altre 4 volte. Una nella gara di ritorno di quella stagione, vinta dalla Roma 3-0), due nel 2005-2006 sempre all’Olimpico (vittoria ancora per 3-0), uno nel 2006-07 a Livorno anche se quello non è un ricordo felice perché la partita finì 1-1 e Totti fu espulso dopo essere caduto nelle provocazioni di Galante. La media non è affatto male: 5 gol in 8 partite, perché Francesco non affronta il Livorno da quel maledetto 19 aprile 2008. I toscani erano ultimi, ma fermarono i giallorossi sull’1-1 all’Olimpico e il passo falso si rivelò pesantissimo nella rincorsa-scudetto all’Inter. E proprio quel giorno, durante il primo tempo, con la partita ancora sullo 0-0, il Capitano fu costretto a lasciare il campo per un fastidio al ginocchio che poi, poche ore dopo, si rivelò ben più drammatico: rottura del legamento crociato. Fu quello il secondo grave infortunio della sua carriera dopo quello del 2006. Nelle due partite della stagione 2009-10, finite 0-1 a Roma e 3-3 a Livorno, invece Totti non c’era. E’ ora di tornare a battere il Livorno. L’ultima volta che la Roma l’ha battuto, Totti c’era. L’ultima volta che l’ha battuto a Livorno, ha segnato. L’ultima volta che una stagione è partita senza di lui, era 23 anni fa.

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom