Rassegna Stampa

Carrarmati e rivalità: contro l’Atalanta sfida ad “alto rischio”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-11-2013 - Ore 08:02

|
Carrarmati e rivalità: contro l’Atalanta sfida ad “alto rischio”

La partita è considerata tra quelle ad «alto rischio», vista la fortissima rivalità che esiste tra le due tifoserie e quanto successo lo scorso 14 luglio, quando alla «festa della Dea» un carrarmato schiacciò due macchine (una con i colori del Brescia e una della Roma, le due acerrime nemiche dell’Atalanta) e Giulio Migliaccio venne multato di 17 mila euro dalla Lega (e con lui anche il club nerazzurro) in quanto presente proprio su quel carrarmato.

Ecco perché ieri ll’Osservatorio si è riunito per stabilire tutte le misure di sicurezza in vista di Atalanta-Roma di domenica prossima, quando a Bergamo dovrebbero arrivare circa 1.500 tifosi a seguito della squadra di Rudi Garcia. Tra le misure condivise con le Questure di Bergamo e Roma e i responsabili della sicurezza dei due club c’è l’impiego di steward da parte del club giallorosso e il controllo di tutte le vie di accesso alla città di Bergamo. A preoccupare, però, è anche la zona circostante la stazione di Milano, dove dovrebbero sbarcare molti degli ultrà romanisti.

Spifferi tra tifoserie organizzate fanno infatti sapere che i tifosi dell’Atalanta potrebbero cercare il confronto proprio lì, lontano dalla propria città. «Ci auspichiamo una dimostrazione di maturità da parte delle due tifoserie», fa sapere in modo ufficiale l’Osservatorio. Dal quale però poi filtra un altro messaggio. «Se succederà qualcosa, stavolta la pagheranno davvero».
pug

Fonte: Gazzetta dello Sport - Pugliese

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom