Rassegna Stampa

Caso Astori, che lite tra Lotito e Giulini

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-07-2014 - Ore 08:15

|
Caso Astori, che lite tra Lotito e Giulini

«Davide Astori è un calciatore della Roma».L’annuncio del presidente del Cagliari, Giulini, non sorprende nessuno, il cambio di rotta era tanto clamoroso quanto nitido: spegne al massimo fragili speranze biancocelesti. Ben più interessanti, come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, sono i retroscena che il patron del Cagliari, svela al termine dell’assemblea di Lega e di un confronto a margine, a tratti concitato, con il presidenteClaudio Lotito in certe fasi oltre le righe. Perché se davanti al microfono d’ordinanza rimane ligio al politically correct, nell’intimità di pochi block notes regala confidenze e cifre. «Si erano fatte avanti tre o quatto squadre, ma nessuna offerta, per noi, era adeguata. Finché, ventiquattr’ore fa, è arrivata la Roma che secondo noi ha valorizzato il giocatore» . Bluff sulla Lazio: «Mai sentita…» . Conclusione sulla volontà del difensore: «Credo che volesse giocare inChampions, in generale in una squadra di livello superiore al Cagliari: era deciso a cambiare aria, vivere una nuova esperienza». Lotito, ancora in via Rosellini, trascina una questione che il Cagliari ha invece sigillato: «Non accetta ragioni: secondo lui il ragazzo vuole solo la Lazio, e qui mi fermo… Per quanto mi riguardaè della Roma: ieri (mercoledì, ndr) abbiamo firmato i contratti. Quello che ha fatto il giocatore con la Roma non è affar mio, io so che voleva a tutti i costi giocare in Champions». Lotito tradito da posizioni troppo rigide: «Se avesse voluto, la Lazio avrebbe chiuso ieri mattina(mercoledì, ndr): gli avevamo fatto uno sconto da 8 a a 7 milioni. Ma loro, stando a quello che mi ha sempre detto Marroccu, non sono mai andati oltre i 4 più 2. La Roma è stata l’unica società a interessarsi in maniera concreta oltre che rapida. Non è stato così per le altre tre big italiane(Lazio, Juve e Inter, ricostruendo mesi di corteggiamenti più o meno sotterranei, ndr). E nemmeno per il Qpr che si è fatto avanti all’ultimo attraverso il procuratore». Giulini insiste sulla determinazione della Roma: «Non faccio cifre, ma il club giallorosso è stato l’unico a dare valore adeguato al ragazzo. Spero che la Roma faccia una grande stagione, come lo spero per il Cagliari: voglio fare una grande squadra» . Inutile, nella notte tra mercoledì e giovedì, il disperato tentativo di recupero di Igli Tare, piombato nel ritiro del Cagliari rimanendovi fino alle 2,45: «Sono abituato a portare avanti una trattativa con una sola società – dice Giulini non a chiamarne altre per ottenere un lancio o innescare aste» . Lotito ha perso malissimo il derby di mercato.

Fonte: corsport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom