Rassegna Stampa

C’è in arrivo il Torino, l’emergenza continua

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-11-2014 - Ore 07:47

|
C’è in arrivo il Torino, l’emergenza continua

Garcia continua a perdere i pezzi. Come se non bastassero le 4 sconfitte nelle ultime 7 gare a incupire lo stato d’animo del tecnico c’è anche l’infermeria che è tornata a riempirsi. Risultato? Per la gara contro il Torino le scelte saranno ancor più limitate.

IN EMERGENZA - Andiamo con ordine. Oltre ai lungodegenti Balzaretti, Astori, Borriello e Castan, la Roma in ottica campionato dovrà fare a meno di altre due pedine: Cholevas e Florenzi. Entrambi sono al 99% out. Il difensore ha ricevuto l’ennesima gomitata al costato, colpito già nella gara contro il Napoli. L’ematoma che ne è scaturito gli procura dolore nel momento in cui aumenta il ritmo respiratorio. Può sembrare una banalità ma il fastidio è così forte che l’altra sera, nonostante l’importanza della partita, ha dovuto chiedere il cambio nell’intervallo. Per Florenzi, invece, gli esami svolti alla caviglia destra ieri hanno escluso ogni frattura anche se c’è un parziale interesse dei legamenti. Fortunatamente l’arto non si è gonfiato. Garcia vorrebbe provare a recuperarlo per domenica ma se ne riparlerà quasi certamente dopo la sosta.

SEYDOU C’E’ - Il sospiro di sollievo arriva invece da Keita. Il timore dell’ennesimo infortunio muscolare aleggiava durante il rientro della comitiva giallorossa. E invece, per una volta, si è trattato di un semplice crampo dovuto alla stanchezza, all’altezza del flessore destro. Nulla di preoccupante: con i granata il maliano sarà della gara. Chi invece rimarrà a guardare è Maicon. L’infiammazione al ginocchio continua a non dargli tregua. Il brasiliano tornerà a disposizione dopo la sosta anche perché Torosidis, sembra aver superato indenne il problema al retto femorale. Parliamoci chiaro: è stato un rischio farlo giocare col Bayern ma il greco, vista l’emergenza, non si è tirato indietro. Per questo motivo Garcia nel post-gara lo ha più volte elogiato mentre durante il match, in prima persona, si è sincerato più volte delle sue condizioni. Ieri l’ex Olympiacos ha svolto fisioterapia e pur constatando come il muscolo fosse (chiaramente) contratto, è certo che tre giorni basteranno per essere disponibile domenica sera.

KEVIN IN CAMPO - Continua intanto il conto alla rovescia per rivedereStrootman in campo. L’appuntamento è per domenica mattina, con la Primavera di De Rossi senior che affronterà nel campionato di categoria ilLatina. Per l’occasione, non si giocherà sul sintetico dell’Agostino Di Bartolomei ma sull’erba del Testaccio: questo per non sforzare troppo il ginocchio di Kevin. In realtà l’ex Psv avrebbe preferito essere convocato per la gara con il Torino. Il fatto che ieri sia saltata la partita che ne doveva testare le condizioni, sembra però aver fatto scemare tale possibilità.

Fonte: IL MESSAGGERO - CARINA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom