Rassegna Stampa

Champions e Europa League, si apre l’urna

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-08-2016 - Ore 08:05

|
Champions e Europa League, si apre l’urna

IL MESSAGGERO - Oggi alle 18 al Grimaldi Forum di Montecarlo verranno estratti i gironi per la Champions League 2016/17: a tenere alta la bandiera italiana dovranno pensarci Juventus e Napoli rispettivamente piazzate in prima e seconda fascia. Non farà parte della corsa per Cardiff la Roma, uscita dalla massima competizione europea dopo la bruciante sconfitta all’Olimpico martedì sera contro il Porto. Ieri sera si sono invece qualificate il City (ha vinto 1-0 contro la Steaua Bucarest), il Borussia Moenchengladbach (6-1 contro lo Young Boys), il Rostov (4-1 contro l’Ajax), la Dinamo Zagabria (2-1, dopo i supplementari, in casa del Salisburgo) e il Copenaghen (1-1 sul campo dell’Apoel).

MARKET POOL - L’eliminazione ai playoff non consentirà al club di Pallotta di usufruire del 15% del market pool, che verrà spartito tra Juventus e Napoli. La Uefa, però, ha stanziato un importo di quasi 10 milioni di euro per ammortizzare l’esclusione dalla Champions. A conti fatti la Roma dovrebbe perdere circa 15/18 milioni dalla mancata qualificazione alla fase a gironi, cifra che andrebbe ad aumentare notevolmente in caso di qualificazione alle fasi successive.

SI CAMBIA - Dal 2018 le regole cambieranno, domani verrà ufficializzata la SuperChampions, una competizione a 32 squadre con quattro club fissi (che non dovranno passare per i play off) nelle quattro grandi nazioni Spagna, Italia, Germania ed Inghilterra (sempre che la Serie A continui ad avere il ranking attuale). Accederanno alla Champions League i primi quattro club qualificati nei rispettivi campionati. I restanti sedici posti verranno assegnati ai campionati dalla quinta alla settima posizione del ranking Uefa. Un posto, invece, per i tornei con ranking dall’ottava alla dodicesima posizione.

LA COPPA DI SCORTA - I restanti cinque posti assegnati con i preliminari e chi invece resterà fuori dovrà partecipare all’Europa League proprio come è accaduto quest’anno alla Roma. Domani alle 13 a Montecarlo ci sarà il sorteggio: l’Inter e la Fiorentina sono testa di serie, il Sassuolo (gioca stasera) parte dal quarta urna e la Roma che oggi, per non finire in seconda fascia, deve sperare nell’eliminazione contemporanea dello Shakhtar Donetsk, dell’ Olympiacos, dell’Anderlecht e dell’AZ Alkmaar. Che però hanno tutte vinto all’andata.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom