Rassegna Stampa

Champions League da conquistare e anno da salvare

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-03-2016 - Ore 07:10

|
Champions League da conquistare e anno da salvare

CORRIERE DELLA SERA - TUCCI - Saranno due squadre «diverse» dal solito quelle che si affronteranno domenica all’Olimpico. Lazio e Roma, psicologicamente, saranno distanti anni luce. Non è difficile comprenderne le ragioni. I biancazzurri sono a terra per una stagione che non dato i risultati sperati. Sono fuori dall’Europa; in campionato navigano a metà del guado ed hanno poche speranze di giocare il prossimo anno in campo internazionale. Battere la Roma, quindi, e ostacolarne il cammino verso il terzo posto e i preliminari di Champions sarebbe una grande soddisfazione per la siocietà del presidente Claudio Lotito. Ufficialmente, non lo si dirà mai, ma la verità è questa e soltanto questa. uscire sconfitti significherebbe cominciare la rivoluzione, per stravolgere il gruppo e dargli un assetto diverso.

Per lo stesso motivo, la Roma scenderà all’Olimpico permeata da un certo timore reverenziale. Anche a Trigoria ci sono problemi in società. Non sono gli stessi che affliggono la Lazio, ma ugualmente possono creare distrazioni e malumori. Il d.s. Sabatini ha comunicato ufficialmente che se ne andrà: chi verrà al suo posto? Cambierà le carte messe sul tavolo da Spalletti o continuerà a distribuire le medesime che hanno dato non poche soddisfazioni al mister? Infine, un ultimo aspetto (psicologico) che rende il derby di domenica diverso. La Roma giocherà la sua partita con la grinta che l’ha contraddistinta in queste ultime giornate. La Lazio, al contrario, sa perfettamente di essere all’ultima spiaggia. Ed allora getterà nello scontro tutto l’ardore di un gruppo che sente tremare la terra sotto i piedi. I tifosi possono sperare di assistere ad un incontro di calcio, bello e spettacolare; oppure, si dovranno accontentare del solito fraseggio a centro campo, sintomo inconfondibile di una difesa ad oltranza? Tutto ciò per evitare un solo risultato: la sconfitta che sarebbe la causa di ogni male.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom