Rassegna Stampa

Chance per Alisson, ancora titolare Contro i Viola il rebus è la difesa

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-09-2016 - Ore 06:54

|
Chance per Alisson, ancora titolare Contro i Viola il rebus è la difesa

LA REPUBBLICA - PINCI - Una chance per Alisson. Spalletti ci pensa, anche se a Trigoria non ci crede nessuno. La querelle portiere è diventata l’ennesima questione per una Roma coi nervi a fior di pelle. L’allenatore si scalda soprattutto per la questione Totti, ma intorno a lui sono tante le cose che vanno così e così. Quella che proprio non va è la difesa: 9 gol incassati in 6 gare sono molti più di quanto possa concedersi una grande squadra. Non può lasciar tranquilli nemmeno la viola in crisi da gol (solo 2 realizzati in 3 gare) che troverà oggi a Firenze. È diventato complicatissimo dare continuità a una retroguardia martoriata, che non riesce a recuperare Vermaelen - pure oggi fuori dalla lista dei convocati, solo 3 partite finora – e che ha bocciato sia Juan Jesus sia Palmieri, oltre a perdere Mario Rui (per non parlare di Rüdiger). Il portiere brasiliano però sta meritandofiducia, e allora anche solo per interrompere il balletto tra portiere di campionato (finora, sempre Szczesny) e portiere di coppa, l’allenatore potrebbe optare per la continuità. Dopo Plzen ci ha pensato seriamente, Spalletti. Nelle ultime ore, poi, sono tornate a salire le quotazioni del numero uno polacco, ma il ballottaggio è aperto. Lo ammette lo stesso allenatore: «I portieri per me sono due calciatori normali. Ne parlo e ne ragiono come si fa in un calcio moderno. Sei titolare se fai meglio dell’altro». Per una volta, l’ipotesi di confermare la scelta di giovedì non è così remota. Degli altri “esperimenti” di coppa invece ne saranno riproposti pochini. Non Gerson, non Iturbe («Ho detto che è rimandato, non da buttare via»). Ci sarà ancora spazio per Federico Fazio: troppo in confusione Juan Jesus per affidargli la retroguardia. L’ultimo giallo riguarda però De Rossi: ieri è rimasto a riposo saltando la rifinitura per un fastidio al tendine d’Achille della gamba sinistra. Ma Spalletti l’ha portato con sé: un buon motivo per credere nel recupero. Per Totti ci sarà spazio nella ripresa: la formula magica è nota. A proposito, mentre Spalletti lega al capitano il suo addio («Resto se resta Francesco »), la Roma può iniziare a sperare di salutare un altro allenatore. L’Inter ha preso contatto con Rudi Garcia: se salta De Boer, è in cima alla lista. Per la Roma, vorrebbe dire risparmiare qualcosa come 3 milioni di euro.

Fonte: LA REPUBBLICA - PINCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom