Rassegna Stampa

Che lezione monsieur Garcia!

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-10-2013 - Ore 00:31

|
Che lezione monsieur Garcia!

Siamo liberi di testa” è la frase con cui Totti ha sintetizzato il momento fantastico della Roma. Parole che significano tanto, forse tutto. La Roma si è liberata di paure, fronzoli e chilometriche polemiche. Ha mandato in soffitta ataviche insicurezze ed è diventata risoluta. Già l’anno scorso avesse avuto un allenatore normale avrebbe messo paura a chi invece sorrideva nell’affrontarla. Sono stati fondamentali i cambiamenti recenti. Dalla Roma è uscito il direttore generale Baldini, tanta filosofia e poca sostanza. Gli acquisti, poi, sono stati più importanti del fragore che ha suscitato la partenza di uno come Lamela, tanto per fare un esempio. La società ha inserito tre giocatori fondamentali, uno per per reparto. Riguardate la partita contro l’Inter e pensate ai nomi di Benatia, Strootman e Gervinho. Determinanti! Per non parlare di un immenso Totti e di un rinato De Rossi. Tutta la squadra sta attraversando un momento magico e la parola scudetto si impone come la storica serie di sette vittorie su sette partite. Senza trascurare altre due perle statistiche: miglior difesa (1 gol subito) e miglior attacco (20 gol). Infine la soddisfazione personale per Garcia di aver offerto una vera e propria lezione di tattica nella Scala del calcio.

Fonte: Corriere dello Sport - Paolo De Paola

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom