Rassegna Stampa

Chelsea: 40 milioni per Nainggolan Ma Sabatini dice no

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2016 - Ore 07:10

|
Chelsea: 40 milioni per Nainggolan Ma Sabatini dice no

REPUBBLICA - FERRAZZA - Chissà se sia davvero la volta buona per chiudere il tormentone legato a Nainggolan. Il Chelsea sarebbe arrivato ad offrire 40 milioni alla Roma pur di avere il centrocampista (36 più 4 di bonus), ricevendo un secco “no” da parte dei giallorossi. Questo viene ufficiosamente fatto sapere da Trigoria, anche se la parola fine è ancora lunga dallo scriversi. «Io sono felice alla Roma e, d’altra parte, non sono uno che cambia spesso squadra- le dichiarazioni di Radja a margine della partita del Belgio- non sono uno che cambia spesso squadra e penso proprio che resterò in giallorosso». Una conferma, quindi, con il centrocampista che, al termine dell’Europeo e dopo il periodo che gli spetta di ferie, incontrerà la società per l’aumento contrattuale che gli è stato promesso. Il centrocampo della Roma avrà quindi in De Rossi (uno dei migliori in campo ieri nella gara vinta dall’Italia contro la Spagna), Nainggolan e Strootman i suoi punti fermi, i tre pilastri intorno ai quali costruire il resto della squadra.

E mentre è ufficiale il rinnovo per tre anni di Mauro Baldissoni come direttore generale, sul fronte difensore, invece, si continua a lavorare su Zabaleta. L’intenzione di Sabatini è di riuscire a chiudere col City entro il prossimo fine settimana, altrimenti si cambierà obiettivo. Il club inglese potrebbe anche accettare di chiudere il trasferimento per una cifra intorno ai 3 milioni (il contratto del terzino scadrà tra un anno), ma Zabaleta vorrebbe un triennale da tre milioni che viene considerato eccessivo. Se il ragazzo abbassasse le pretese, su una base di 2,5 più i soliti bonus, si potrebbe chiudere in tempi brevi. Intanto sembra sfumare la pista Benatia, col marocchino dato vicinissimo alla Juve. Il ds giallorosso sta cercando di piazzare gli esuberi, vedi Ljajic, Doumbia e Iturbe, su tutti (Iago Falque ha già l’accordo col Torino), ma anche Dzeko, il cui procuratore, ieri, ha ammesso che il suo assistito è stato convocato per il ritiro di Pinzolo. E ci mancherebbe, verrebbe da dire.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom