Rassegna Stampa

Chelsea su Rudiger, ma l'agente non è a Londra: la Roma si muove per Umtiti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-06-2016 - Ore 16:16

|
Chelsea su Rudiger, ma l'agente non è a Londra: la Roma si muove per Umtiti

GOAL.COM - BAIOCCHINI - E’ vero, al Chelsea piace Rudiger e fin qui non ci sono dubbi. L’avevamo detto, lo ribadiamo. Non ci risulta però che il suo agente sia a Londra per trattare con i Blues come riportato da diversi organi d’informazione tedeschi. E’ a Roma. Certamente in contatto con Walter Sabatini per capire l’evoluzione della situazione ma ad oggi non ci sono segnali di accelerazioni improvvise da parte del club di Roman Abramovich.

Il Chelsea vuole prima capire se sia possibile arrivare a Koulibaly. Lo considerano più pronto in questo momento. Vogliono offrire al Napoli 30 milioni di euro più bonus e il giocatore potrebbe essere spinto ad andare via, soprattutto nel caso in cui non dovesse trovare un accordo per il rinnovo del contratto. Ha giocato una stagione straordinaria e vuole un cospicuo adeguamento economico. Difficile che venga accontentato pienamente e allora potrebbe puntare i piedi per chiedere di essere ceduto.

A quel punto, se il Chelsea decidesse di prendere Koulibaly, certamente non comprerebbe anche Rudiger e la Roma a di conseguenza non dovrebbe trovare un sostituto. Se invece il discorso Koulibaly dovesse diventare più complicato, gli inglesi tornerebbero alla carica per il difensore giallorosso. Anche perché ci sono già stati contatti tra le due società per capire quale potesse essere l'effettiva valutazione del giocatore, per chi deve vendere e per chi deve comprare. Oscilla intorno ai 25 milioni di euro e come spesso accade in questi casi, saranno i bonus eventualmente a fare la differenza.

Seguendo questo scenario, la Roma non vuole farsi trovare impreparata in caso di cessione di Rudiger. Ecco perché prenderebbe quota l’ipotesi di arrivare a Umtiti del Lione. Sarebbe l’ennesima operazione di crescita studiata da Sabatini. Vendere a prezzi alti e fare una grossa plusvalenza su un difensore e comprarne un altro di sicuro affidamento.

In questo senso, sul valore di Umtiti non ci sono dubbi. A causa dell’infortunio di Mathieu, è stato anche convocato da Deschamps nella lista dei 23 della Francia per il prossimo europeo. Ha diverse presenze in Champions League ed esperienza internazionale. Il Lione chiede 20 milioni di euro, non poco ma i rapporti con la Roma sono talmente buoni da far pensare che la trattativa possa essere eventualmente portata avanti con grande collaborazione da entrambe le parti. Come successo nelle operazioni Pjanic e Yanga-Mbiwa concluse dai due club in passato.

Per quanto riguarda gli altri ruoli, la Roma si sta muovendo molto sugli esterni. Complicata la situazione DIgne. I giallorossi vorrebbero tenerlo ma senza spendere i 17 milioni di euro pattuiti lo scorso anno con il PSG per il diritto di riscatto. Vorrebbero un rinnovo del prestito e sarebbero anche disposti a trasformare il “diritto” in “obbligo di riscatto” ma a cifre più basse (intorno ai 15 milioni di euro massimo). La scadenza del contratto di Digne con il PSG (2018), gioca a favore della Roma perché il ragazzo per ora ha deciso di non rinnovare quell’accordo proprio per spingere su una sua permanenza nella capitale.

Salih Ucan invece non verrà riscattato. Il suo prestito biennale è costato 4 milioni di euro. Il turco non ha quasi mai giocato. Secondo la Roma, non è mai riuscito a calarsi pienamente nella nuova realtà. Ha avuto difficoltà di linguaggio e apprendimento. Per questi ed altri motivi, il club giallorosso ha deciso di non esercitare il diritto di riscatto che era fissato a 11 milioni di euro con il Fenerbahce. Soldi che la Roma non vuole sborsare adesso in un momento così delicato del mercato e soprattutto su un giocatore che sul campo evidentemente non ha dimostrato di valerli.

Fonte: Goal.com - Baiocchini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom